03.06.2018  21:54

Giovane Ambasciatore di San Giustino a Bruxelles per favorire l'emancipazione di donne e bambine di paesi poveri

di Glenda Venturini
Angelo Camardo, 25 anni, di San Giustino Valdarno, è entrato nel programma Youth Ambassador 2018 dell'organizzazione anti-povertà The ONE Campaign. Il 5 e 6 giugno sarà a Bruxelles per promuovere l’empowerment di donne e bambine nei paesi più poveri del mondo


commenti

Data della notizia:  03.06.2018  21:54

Un Valdarnese a Bruxelles per chiedere politiche attive per far crescere l'autonomia di donne e bambini del terzo mondo. Angelo Camardo, di San Giustino Valdarno, sarà infatti uno dei 46 giovani attivisti del gruppo anti-povertà The ONE Campaign che farà sentire la sua voce agli European Development Days di Bruxelles, il 5 e 6 giugno prossimi, invitando i leader europei ad agire per l’empowerment delle donne e delle bambine nei paesi più poveri del mondo.

Gli Youth Ambassador di ONE prenderanno parte a dibattiti e discuteranno, con politici e personaggi influenti nel mondo della cooperazione internazionale, della necessità urgente di investire nell’emancipazione di donne e bambine. ONE è un’organizzazione sostenuta da oltre 9 milioni di membri, tra i quali 70.000 in Italia, che opera con campagne e attività di sensibilizzazione per combattere la povertà estrema e le malattie prevenibili, soprattutto in Africa. Apolitica, ONE mira a sensibilizzare l’opinione pubblica e a lavorare con i leader politici per combattere l’AIDS e le malattie prevenibili, aumentare gli investimenti per l’istruzione, l’agricoltura e l’alimentazione e chiedere ai governi più trasparenza nei programmi di lotta alla povertà.

Angelo Camardo, 25 anni, selezionato lo scorso marzo fra gli ambasciatori di ONE, ha commentato: “In ogni fase della vita, alle ragazze in condizioni di estrema povertà vengono negate grandi opportunità. È meno probabile che vadano a scuola rispetto ai loro fratelli, hanno maggiore probabilità di contrarre l’HIV e, più tardi nella vita, viene loro negato il diritto di possedere la terra che coltivano o versare in banca i soldi che guadagnano. Sono contento di partecipare agli European Development Days per sensibilizzare l’opinione pubblica su questa ingiustizia e invitare i leader dell’Unione europea a sostenere l’empowerment di donne e ragazze in tutto il mondo adottando un ambizioso bilancio Ue per i prossimi 7 anni”.

“Siamo molto fortunati di poter contare su un grande gruppo di giovani attivisti - è il commento di Emily Wigens, Direttrice ad interim dell’ufficio ONE di Bruxelles - un gruppo che svolge un ruolo chiave affinché l’uguaglianza di genere figuri nell’agenda dei leader dell’Ue, in particolare in vista degli imminenti negoziati del prossimo bilancio settennale comunitario. Da nessuna parte nel mondo le donne hanno le stesse opportunità che hanno gli uomini e il divario di genere è ancora più ampio per le donne che vivono in povertà. Il Quadro finanziario pluriennale rappresenta un’opportunità fondamentale per contribuire ad un cambiamento positivo per milioni di donne e ragazze in tutto il mondo. Stiamo esortando i leader europei ad aumentare i fondi per lo sviluppo di lungo periodo di almeno 40 miliardi di euro e garantire che almeno l’85% degli aiuti dell’Ue contribuisca ad affrontare il problema della disuguaglianza di genere”. 

 

Sociale

 
comments powered by Disqus
METEO & WEBCAM
OGGI
poco nuvoloso
min: 16° * max: 25°
H
DOMANI
sereno
min: 13° * max: 26°
B
DOPODOMANI
sereno
min: 14° * max: 27°
B
Julian Carax
Un.Dici
“Ti racconto una storia: il volo dell’Aquila” è una trasm...