06.05.2017  08:04

Gelo in agricoltura, già possibile segnalare i danni subìti. Via all'iter per il riconoscimento di calamità naturale

di Glenda Venturini
Il gelo di aprile ha messo in ginocchio molte aziende agricole toscane: danni ingenti si segnalano anche in Valdarno. Ora agricoltori e coltivatori possono segnalare i danni, per l'attivazione del Fondo nazionale di solidarietà, per il riconoscimento della calamità naturale


commenti

Data della notizia:  06.05.2017  08:04

Si sono aperti dal 4 maggio scorso i termini per segnalare i danni rilevati nelle coltivazioni dopo il passaggio delle gelate di aprile. Accolta, dunque, la richiesta che aveva fatto Coldiretti Toscana, facendosi portavoce di coltivatori e agricoltori che, anche in Valdarno, lamentano danni ad esempio ai vigneti, o alle coltivazioni in campo. Adesso dunque è attivo sul sito di Artea Toscana, nella sezione anagrafe, il modulo ID 20402 “Calamità naturali - modulo di segnalazione danni”, utile per segnalare i danni derivanti dalla gelata.

L'ultimo giorno utile per compilare il modulo è stato fissato dalla Regione Toscana per il 26 maggio prossimo. L'attivazione della procedura è il primo frutto del vertice che si è svolto in Regione Toscana tra l'Assessorato all’Agricoltura e le organizzazioni agricole, a seguito del quale l’assessore Remaschi ha portato al centro del Tavolo di coordinamento nazionale con il Ministro Martina il tema delle calamità naturali. 

Abbiamo apprezzato il sollecito riscontro dell’assessore Marco Remaschi - ha commentato Tulio Marcelli, Presidente di Coldiretti Toscana - affinché vengano attivati gli interventi contributivi e creditizi previsti dal Fondo di solidarietà nazionale”. Il Fondo si attiva in presenza di avversità atmosferiche eccezionali e di calamità naturali, come il gelo e la siccità, che incidano sulla produzione lorda vendibile annuale delle singole aziende agricole interessate, in misura non inferiore al 30% della produzione ordinaria.

Economia

 
comments powered by Disqus