19.12.2013  18:32

"Un cane in classe": alla Massa l'educazione cinofila si studia a scuola. Ed i bambini diventano maestri della materia

di Eugenio Bini
Un progetto all'avanguardia ha visto protagonisti i bambini della V elementare della Massa: "un cane in classe", lezioni teoriche e pratiche a cura dell'istruttrice cinofila Annalisa Badi, con tanto di studio delle normative regionali e nazionali. Oggi gli alunni hanno svolto il difficilissimo test finale: tutti promossi a pieni voti. Alla consegna dei diplomi presente il comandante della Polizia Municipale, Daniele De Sanctis.


Ormai sono dei grandi esperti cinofili. Gli alunni della classe V della scuola primaria della Massa (Incisa) sono i protagonisti del progetto “un cane in classe” e questo pomeriggio hanno sostenuto un test di valutazione: tutti promossi a pieni voti e con i mano il diploma di “Educazione Civica Cinofila”.
 
E’ un’iniziativa all’avanguardia quella promossa dalla direzione didattica, col patrocinio del Comune di Incisa. Il progetto si è articolato in dieci incontri, svolti in classe e nel cortile della scuola alla presenza dell’istruttrice cinofila Annalisa Badi, dell’ associazione Gruppo Sport e Cultura di Incisa, e della maestra Maria Serena Marzi.
 
Protagonisti i cani che hanno partecipato alle lezioni a cominciare da Dado, un affettuoso meticcio di sei anni, ormai diventato un compagno di calsse, e Anymore, un simpatico Border Collie.
 
“Lo scopo del progetto – spiegano Annalisa Badi e Maria Serena Marzi – è quello di insegnare ai bambini (e attraverso di loro anche ai genitori) la corretta gestione del cane in famiglia, usando le maniere dolci ed i premi, senza bisogno di punizioni verbali o fisiche”. Ma anche come interpretare i segnali ed il linguaggio dei cani in modo da non incorrere in spiacevoli situazioni. S sono poi svolte lezioni sulle varie tipologie di razze canine in modo da saperle riconoscere ed evitare così quelle meno adatte per un eventuale acquisto o adozione.
 
In classe sono state studiate anche le normative regionali e nazionali che i ragazzi dimostrano di aver appreso quasi a memoria. Un corso a 360° con tanto di prove pratiche e lezioni video. Insomma a la Massa, la cultura cinofila diventa un completamento indispensabile della formazione scolastica che aiuta i bambini a scacciare via le proprie paure e a rapportarsi con gli animali, come spiegano le responsabili del progetto che assicurano: “Il progetto proseguirà nei prossimi mesi anche con una classe terza”.
 
I risultati sono sorprendenti: tutti i bambini - rimasti affascinati dalle lezioni - hanno superato il test che avrebbe mandato in crisi anche i proprietari di cani più esperti (prova a rispondere al test).  

Più che meritato quindi il diploma, consegnato alla presenza del comandante della Polizia Municipale Daniele De Sanctis, che nella scuola ha organizzato anche un corso di educazione stradale.

Il progetto è stato prima di tutto una lezione di educazione civica, ma adesso il problema sarà per le famiglie, assillate dai bambini che chiedono con insistenza un cucciolo come regalo di Natale.







Cronaca

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
Il fatto che Sting e sua moglie Trudy abbiano ottenuto la...
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Julian Carax
Un.Dici
Classico scorcio della Monument ValleySapevo che non sare...