29.06.2018  20:37

E' partito alle 20.30 il corteo del Valdarno: tutti insieme ai lavoratori della Bekaert

di Monica Campani
Tantissime le persone da tutto il Valdarno aretino e fiorentino che hanno partecipato. Una manifestazione di solidarietà senza confini


Un territorio intero, Valdarno aretino e fiorentino, è sceso in piazza e si è stretto intorno ai 318 lavoratori della Bekaert. La manifestazione organizzata a Figline è stata la risposta alla multinazionale belga che ha deciso di chiudere lo stabilimento figlinese. Secondo le stime circa 3.000 persone hanno partecipato.

Nel primo incontro al Ministero dello sviluppo economico l'azienda non si è presentata. Il prossimo appuntamento è fissato per il 5 luglio. Tutti insieme invece chiedono che la Bekaert ritiri le procedure di licenziamento.

Un corteo enorme è partito dallo stabilimento alle 20.30 e percorrendo il cuore della città è arrivato in piazza Marsilio Ficino.

"Non siamo numeri ma siamo persone" hanno ribadito i lavoratori che hanno aperto il corteo anticipati solo dagli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri fiorentini.

Dopo aver percorso le vie cittadine il corteo è entrato in piazza da Corso Matteotti. Sul palco 40 sedie. Nelle prime file sindacati e dipendenti della Bekaert.

Ad accogliere i dipendenti l'applauso e il calore di tantissimi altri cittadini che attendevano il corteo in piazza.

Cronaca / Politica / Economia

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
In Italia la lista degli sponsor dell’accoglienza s...
Julian Carax
Un.Dici
#LAStories Vol 5 : una settimana a Los Angeles, la raccol...
Arbër Agalliu Aga
Paroleincrociate
“Non si può elogiare uno spietato assassino come Mi...