22.03.2020  11:11

Due volte fuori casa senza motivazione insulta i carabinieri che lo controllano: denunciato

di Monica Campani
Le denunce sono state emesse dai carabinieri della compagnia di San Giovanni e della stazione di Cavriglia per oltraggio e inosservanza dei provvedimenti dell’autorità


commenti

Data della notizia:  22.03.2020  11:11

E' stati trovato fuori casa senza motivazione in due distinte occasioni e nello stesso giorno: i carabinieri della compagnia di San Giovanni e della stazione di Cavriglia lo hanno controllato e lui, un italo-brasiliano di 23 anni, li ha insultati in entrambe le volte. Per questo è stato denunciato per oltraggio e inosservanza dei provvedimenti dell’autorità

I carabinieri, impegnati nel controllo del territorio per far rispettare le disposizioni imposte dal Governo con l’emanazione del decreto finalizzato al contrasto della diffusione del Coronavirus, la prima volta hanno trovato il giovane seduto su un muretto: non aveva una motivazione valida per giustificare lo spostamento dalla sua abitazione. Quando i militari hanno iniziato le pratiche per denunciarlo in base all’articolo 650 del codice penale, il 23enne ha iniziato a dare in escandescenza insultandoli ed attirando numerosi testimoni. E' partita così subito la denuncia anche per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale. 

Qualche ora più tardi lo stesso giovane si è avvicinato all’equipaggio dell’aliquota radiomobile di San Giovanni Valdarno, impegnato ad effettuare un posto di controllo della circolazione stradale, chiedendo una sigaretta: alle richieste dell'autocertificazione da parte dei carabinieri il 23nne ha di nuovo insultato i militari sostenendo di non aver bisogno di alcuna giustificazione e di non dover ricevere alcuna imposizione da loro. Per lui sono scattate altre due denunce.

 

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questa recensione andremo a provare una ...
Leonardo Matassoni
Diritto all'architettura
PERDERE DI VISTA IL SENSO DELLA VITA PUR DI SOPRAVVIVERE ...