14.07.2017  14:00

Discarica, Carbini: "Disponibili a convergere sul documento del Comitato vittime di Podere Rota"

di Monica Campani
Dopo l'intervento del gruppo consiliare di maggioranza sul tema della discarica prende la parola anche Cresce San Giovanni. Al centro del dibattito il documento su Podere Rota da inviare alla 4° Commissione regionale ambiente


Pochi giorni fa il gruppo consiliare di maggioranza dopo aver sottolineato la volontà di vedere chiusa la discarica di Podere Rota nel 2021 si è detto disponibile a collaborare con il Comitato Vittime della discarica di Podere Rota "per proseguire la battaglia per la chiusura della discarica di Podere Rota. Crediamo che la vostra mobilitazione sia importante, ma pensiamo che possa essere più efficace coinvolgendo tutto i cittadini del Valdarno per impegnare le amministrazioni locali ad una scelta chiara e decisa". Adesso interviene anche Cresce San Giovanni sul documento da inviare alla 4° Commissione regionale ambiente.

"La nostra posizione è sempre stata chiara: finchè non c'è una data certa della chiusura della discarica di Podere Rota noi non partecipiamo ad alcuna votazione".

Sulla "definizione del documento su Podere Rota da inviare alla 4° commissione regionale Ambiente. Documento che potrebbe essere la posizione unitaria del Valdarno, per dire ancora una volta: basta con la discarica di Podere Rota" da parte del gruppo Pd, Cresce San Giovanni lancia una proposta:

"Siamo disponibili a convergere su un documento ma a questo punto facciamo nostro quello che viene sottoposto in questi giorni ai cittadini ovverosia la petizione del Comitato dei cittadini vittime di Podere Rota dove sono scritte argomentazioni tra cui la chiusura certa della discarica ma anche la certezza sul post mortem".

 

Politica

 
comments powered by Disqus