12.10.2016  15:51

Direttiva Bolkestein: il Governo apre il tavolo delle trattative. Soddisfatta Assidea

di Monica Campani
Il tavolo era stato chiesto dall'onorevole Lorenzo Becattini, l'anno scorso. Intanto domani rappresentanti dell'associazione sono a Roma prima al Parlamento e poi incontreranno Matteo Orfini, presidente del Partito democratico


Qualcosa per gli ambulanti si muove. Il Governo, infatti, ha deciso di aprire un tavolo di trattative sulla questione della direttiva Bolkestein, recepita dall'Italia ed estesa anche al commercio su aree pubbliche. Dal mese di maggio, momento in cui si è costituita l'associazione Assidea e gli ambulanti hanno iniziato a lottare per il proprio lavoro, di strada ne è stata percorsa tanta. Adesso grazie al lavoro dell'onorevole Lorenzo Becattini che in merito ha anche presentato un'interrogazione parlamentare, ai colleghi David Ermini e Marco Donati e a Luca Lotti, sottosegretario di stato alla presidenza del consiglio dei ministri, il confronto si apre con il MInistero dello Sviluppo Economico, Anci, Regione e i diretti interessati.

Quello che chiedono gli ambulanti è che la loro attività sia esclusa dalla direttiva o almeno che il periodo transitorio sia spostato al 2020. Il rischio, infatti, è che nel 2017 le licenze vengano tutte messe a bando senza prendere in considerazione anzianità o professionalità. Per questo è stata organizzata, tra le tante in tutta Italia, una manifestazione a Firenze e poi un'altra a Roma, per questo si è mossa la consigliera regionale Valentina Vadi con il consiglio regionale, per questo l'onorevole Lorenzo Becattini ha presentato un'interrogazione al Ministero dello sviluppo economico, per questo si sono mossi anche l'onorevole David Ermini e l'onorevole Marco Donati.

Importanti sono stati anche gli incontri con il sottosegretario Luca Lotti a Rignano e con lo stesso Presidente del Consiglio Matteo Renzi a Firenze.

L'anno scorso l'onorevole Becattini aveva chiesto, in Commissione X, un tavolo di confronto per gli aspetti tecnici legati alle gare e per tenere aperto un dialogo con l'Unione Europea sul piano giudirico. Non era mai stato aperto. 

"Adesso grazie alla sensibilità e alla pazienza del sottosegretario Lotti e sulla scia delle sollecitazioni arrivate da Assidea la stuazione è stata sbloccata e le parti potranno confrontarsi - ha dichiarato l'onorevole Lorenzo Becattini - C'è dunque ancora spazio per discutere".

Intanto domani rappresentanti di Assidea saranno a Roma: prima in Parlamento e nella sede del Pd per incontrare il presidente del Partito Matteo Orfini.

Politica / Economia

 
comments powered by Disqus