14.11.2014  13:21

Direttissima e sfratti sulla Lenta, Ceccarelli replica a Mugnai: "Consapevoli dei problemi, non accettiamo strumentalizzazioni"

di Glenda Venturini
Ieri il regionale veloce costretto a percorrere la Lenta ed effettuare tutte le fermate. A bordo c'era il consigliere regionale Stefano Mugnai, che ha denunciato insieme ai pendolari il caso. Oggi la replica dell'assessore Vincenzo Ceccarelli (e intanto è la giornata dello sciopero, occhio a ritardi e soppressioni)


"Sono solidale con il consigliere Mugnai e con tutti gli utenti del servizio regionale che ieri hanno dovuto sopportare i disagi conseguenti al treno rimasto bloccato tra le stazioni di Pontassieve e Campo di Marte. Non capisco, però, come si possa strumentalizzare un episodio come quello descritto dal consigliere Mugnai, per distorcere quanto da me dichiarato pochi giorni fa circa la possibilità di uno 'sfratto' dei regionali dalla direttissima".

Sono parole dell'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli in relazione all'episodio di ieri, che ha visto non solo la cancellazione di alcuni treni, ma anche il 'dirottamento' di un treno regionale sulla linea Lenta Arezzo-Firenze, con tutte le fermate conseguenti. Il caso era stato segnalato dal Comitato Pendolari Valdarno e dal consigliere Stefano Mugnai (FI), a cui si rivolge nella nota Ceccarelli.

"Una cosa – prosegue Ceccarelli - è dire che siamo ben consapevoli della situazione e stiamo lavorando affinchè siano risolti i conflitti tra i treni Av e quelli regionali, come abbiamo fatto anche ieri con un incontro ai massimi livelli con Rfi; altra cosa è far credere che la Regione accetta lo sfratto dei treni regionali dalla direttissima. Noi vogliamo trovare una soluzione al problema e più in generale vogliamo migliorare la qualità del servizio. Per questo la Regione ha preso importanti impegni sul proprio bilancio e l'attuale Governo sta facendo concretamente la sua parte, al contrario di quelli che lo hanno preceduto". 

Intanto oggi è il giorno dello sciopero. Già numerosi i convogli in ritardo o soppressi: nell'arco della mattinata rimbalzano le segnalazioni sulla pagina facebook del Comitato (vedi foto). In attesa di vedere cosa succederà nell'ora più calda, quella del rientro a casa. 

Cronaca

 
comments powered by Disqus