14.12.2013  12:24

Da Re replica a Nocentini: "Quelle dei pendolari valdarnesi non sono polemiche strumentali. Il sindaco sostenga la nostra lotta"

di Eugenio Bini
"Le nostre non sono polemiche strumentali" replica così il portavoce dei pendolari Maurizo Da Re al sindaco Riccardo Nocentini che in una recente intervista a Vpost, ha dichiarato: "Alcune critiche sono strumentali, ma alcuni problemi e disagi sono reali". Da Re invita il primo cittadino di "sostenere la battaglia dei pendolari valdarnesi". E torna a chiedere un nuovo parcheggio per la stazione e il secondo ponte. Ma sottolinea l'importanza del nuovo svincolo in via Don Mazzolari.


Maurizio Da Re
Nella recente intervista a Valdarnopost il sindaco di Figline, Riccardo Nocentini, ha definito come "strumentali" alcune polemiche del comitato pendolari Valdarno Direttissima, pur riconoscendo che alcune sono vere e i disagi reali. Dichiarazioni che hanno suscitato critiche sulla pagine facebook del Comitato Pendolari.

Da Re, portavoce del comitato, come risponde a Nocentini?

"Nocentini ha una lunga esperienza come sindaco di Figline, ma è un pendolare "novello" e ignora i disagi quotidiani e i problemi dei pendolari di Figline e del Valdarno".

In che senso Nocentini ignorerebbe i problemi dei pendolari?

"Nocentini è pendolare da poco tempo e non ha ancora visto con i propri occhi e vissuto sulla propria pelle i sovraffollamenti e i ritardi dei treni della linea Arezzo-Firenze, le carrozze gelide d'inverno e bollenti d'estate, le soste inutili dei treni o le deviazioni sulla linea lenta, per dare la precedenza alle Freccerosse sulla direttissima. Qualche mese di pendolarismo e Nocentini si renderà conto di quanto sia logorante e difficile la vita quotidiana del pendolare".

E come risponde all'accusa di polemiche strumentali?

"Le proteste contro i disagi quotidiani e le richieste per il miglioramento del servizio ferroviario sono problemi reali e, se per Nocentini sono polemiche strumentali, non ha capito perchè i pendolari - ma vale per tutti i cittadini - abbiano il diritto di indignarsi, quando non hanno risposte concrete e adeguate dalle istituzioni e dalla politica".

Che risposte i pendolari si attendono da Nocentini?

"Come tale il Comune non ha competenza sul trasporto ferroviario, ma può avere un ruolo politico attivo e positivo nei confronti della Regione e di Ferrovie, e soprattutto può ascoltare e sostenere i pendolari suoi concittadini. I Consigli Comunali di Reggello e S.Giovanni hanno recentemente approvato mozioni a sostegno dei pendolari, mentre quello di Figline, pur avendo iniziato a parlare del trasporto ferroviario locale da un paio d'anni - il comitato è stato audito dalla commissione trasporti a fine luglio 2012 - non ha concluso niente e anche il sindaco Nocentini si è disinteressato delle richieste presentate dal comitato pendolari".

Quali richieste sono state presentate al sindaco Nocentini e di sua competenza?

"Per esempio l'ampliamento del parcheggio della stazione in piazza Caduti di Pian d'Albero, già pieno alle 7.30 di mattina nonostante gli oltre 500 posti auto disponibili, un ampliamento che poteva vedere il coinvolgimento e cofinanziamento di Regione, Provincia e di altri Comuni come Reggello e Pian di Scò.  E non dimentico il secondo ponte sull'Arno, a Matassino, punto strategico della viabilità, di cui si sono perse completamente le tracce. Ma qualcosa di positivo il Comune di Figline ha fatto per i pendolari".

Che cosa  in particolare?

"Grazie anche all'interessamento dell'ex assessore alla viabilità Daniele Raspini, è stato realizzato lo svincolo di via don Mazzolari, utile come seconda uscita dal parcheggio della stazione, e le due uscite dal quarto binario della stazione, per diversamente abili e per studenti, che sono pronte da mesi ma non ancora aperte da Rfi". 

In conclusione, cosa auspica dal sindaco Nocentini?

"Spero di trovarlo in futuro al fianco dei pendolari suoi concittadini, specialmente se ci sarà da lottare per il mantenimento dell'uso della linea direttissima per i treni del Valdarno".

Cronaca / Economia

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
Esce a gennaio il nuovo film di Checco Zalone, Tolo Tolo,...
Julian Carax
Un.Dici
Non è da tutti — almeno a queste latitudini — il privileg...