12.12.2016  16:15

Da oggi in servizio tre nuovi Vivalto: possono viaggiare anche nella galleria di San Donato

di Glenda Venturini
I tre nuovi convogli, presentati stamani a Santa Maria Novella dall'assessore regionale Ceccarelli e dal Direttore di Trenitalia Toscana Iacono, sono autorizzati anche a circolare sulla Direttissima, a beneficio in particolare dei pendolari del Valdarno e dell’Aretino


Tre nuovi treni Vivalto entrano in servizio da oggi sulle linee regionali: e in particolare su quella tra Arezzo e Firenze. I nuovi Vivalto percorreranno infatti la linea Pistoia-Firenze-Arezzo, ma la novità è che, a distanza di quattro anni dall'incidente alla porta nella alleria di San Donato, questi tre convogli sono finalmente autorizzati a viaggiare anche in Direttissima, tra Firenze, Arezzo e Chiusi, in entrambi i sensi di marcia.

La cerimonia di consegna dei tre nuovi treni, acquistati nell'ambito del Contratto di Servizio in vigore fra Trenitalia e Regione Toscana, è avvenuta stamani alla stazioe di Santa Maria Novella, alla presenza dell’assessore regionale ai trasporti della Regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli, e del Direttore Divisione passeggeri regionale di Trenitalia, Orazio Iacono.

I nuovi treni, in servizio da oggi pomeriggio, inizialmente effettueranno i collegamenti in Direttissima: Regionale 3171 (Firenze SMN 13.55 – Arezzo) e Regionale 11805 (Pistoia 16.52  - Firenze Rifredi e Campo Marte - Valdarno – Arezzo). Tra poche settimane il servizio sarà esteso anche al Regionale 3175 (Firenze SMN 19.50 – Arezzo – Chiusi). Con l’arrivo di questi nuovi mezzi, salgono a 37 i treni Vivalto presenti in Toscana.

"A conferma della nostra volontà di migliorare il servizio per i pendolari - ha detto Ceccarelli - e a dispetto di coloro che sostenevano che i treni regionali sarebbero stati tolti dalla Direttissima, inauguriamo tre nuovi Vivalto con caratteristiche idonee per circolare in entrambi i sensi di marcia sulla Direttissima. In questi nuovi treni, oltre alle porte rinforzate, i viaggiatori troveranno bagni ancor più accessibili anche alle persone con ridotta mobilità e un sistema di videosorveglianza innovativo, che da marzo 2017
permetterà il controllo 'live' di ciò che a avviene all'interno dei vagoni. Dunque, più comnfort, più sicurezza ed anche più puntualità dato che con il progressivo diminuire dell'età media dei mezzi, anche disagi e ritardi diminuiscono".

 

 

Ognuno dei Vivalto, nella composizione presentata oggi, ha 720 posti a sedere su 6 vetture, a due piani, prodotte nelle officine di Hitachi Rail, oltre ad un ambiente per passeggeri disabili (per i quali tra l'altro è stato ridisegnato anche il bagno) e una zona per il trasporto biciclette e bagagli ingombranti. Dotato dei moderni sistemi d’informazione (annunci sonori, monitor e segnaletica), mappe tattili nelle toilette e pulsantiere in “Braille” per i passeggeri non vedenti, 8 monitor a cristalli liquidi per ogni vettura, ma anche di un sistema di videosorveglianza e di un pulsante di allarme dotato di citofono per comunicare con il personale di bordo.

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Arbër Agalliu Aga
Paroleincrociate
“Non si può elogiare uno spietato assassino come Mi...
Roberto Riviello
Controcorrente
In Italia la lista degli sponsor dell’accoglienza s...
Julian Carax
Un.Dici
#LAStories Vol 5 : una settimana a Los Angeles, la raccol...