12.12.2016  16:15

Da oggi in servizio tre nuovi Vivalto: possono viaggiare anche nella galleria di San Donato

di Glenda Venturini
I tre nuovi convogli, presentati stamani a Santa Maria Novella dall'assessore regionale Ceccarelli e dal Direttore di Trenitalia Toscana Iacono, sono autorizzati anche a circolare sulla Direttissima, a beneficio in particolare dei pendolari del Valdarno e dell’Aretino


Tre nuovi treni Vivalto entrano in servizio da oggi sulle linee regionali: e in particolare su quella tra Arezzo e Firenze. I nuovi Vivalto percorreranno infatti la linea Pistoia-Firenze-Arezzo, ma la novità è che, a distanza di quattro anni dall'incidente alla porta nella alleria di San Donato, questi tre convogli sono finalmente autorizzati a viaggiare anche in Direttissima, tra Firenze, Arezzo e Chiusi, in entrambi i sensi di marcia.

La cerimonia di consegna dei tre nuovi treni, acquistati nell'ambito del Contratto di Servizio in vigore fra Trenitalia e Regione Toscana, è avvenuta stamani alla stazioe di Santa Maria Novella, alla presenza dell’assessore regionale ai trasporti della Regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli, e del Direttore Divisione passeggeri regionale di Trenitalia, Orazio Iacono.

I nuovi treni, in servizio da oggi pomeriggio, inizialmente effettueranno i collegamenti in Direttissima: Regionale 3171 (Firenze SMN 13.55 – Arezzo) e Regionale 11805 (Pistoia 16.52  - Firenze Rifredi e Campo Marte - Valdarno – Arezzo). Tra poche settimane il servizio sarà esteso anche al Regionale 3175 (Firenze SMN 19.50 – Arezzo – Chiusi). Con l’arrivo di questi nuovi mezzi, salgono a 37 i treni Vivalto presenti in Toscana.

"A conferma della nostra volontà di migliorare il servizio per i pendolari - ha detto Ceccarelli - e a dispetto di coloro che sostenevano che i treni regionali sarebbero stati tolti dalla Direttissima, inauguriamo tre nuovi Vivalto con caratteristiche idonee per circolare in entrambi i sensi di marcia sulla Direttissima. In questi nuovi treni, oltre alle porte rinforzate, i viaggiatori troveranno bagni ancor più accessibili anche alle persone con ridotta mobilità e un sistema di videosorveglianza innovativo, che da marzo 2017
permetterà il controllo 'live' di ciò che a avviene all'interno dei vagoni. Dunque, più comnfort, più sicurezza ed anche più puntualità dato che con il progressivo diminuire dell'età media dei mezzi, anche disagi e ritardi diminuiscono".

 

 

Ognuno dei Vivalto, nella composizione presentata oggi, ha 720 posti a sedere su 6 vetture, a due piani, prodotte nelle officine di Hitachi Rail, oltre ad un ambiente per passeggeri disabili (per i quali tra l'altro è stato ridisegnato anche il bagno) e una zona per il trasporto biciclette e bagagli ingombranti. Dotato dei moderni sistemi d’informazione (annunci sonori, monitor e segnaletica), mappe tattili nelle toilette e pulsantiere in “Braille” per i passeggeri non vedenti, 8 monitor a cristalli liquidi per ogni vettura, ma anche di un sistema di videosorveglianza e di un pulsante di allarme dotato di citofono per comunicare con il personale di bordo.

Cronaca

 
comments powered by Disqus