08.12.2018  08:00

Cresce San Giovanni, brindisi di Natale e al futuro della città

di Monica Campani
Il gruppo consiliare e il Coordinamento delle liste civiche hanno incontrato i cittadini per gli auguri di Natale. Fatto il punto su quanto effettuato sinora con uno sguardo verso le prossime elezioni amministrative


commenti

Data della notizia:  08.12.2018  08:00

 

Con queste parole Francesco Carbini, capogruppo consiliare di Cresce San Giovanni insieme al gruppo e al Coordinamento delle liste civiche ha incontrato i cittadini per i consueti auguri di Natale e per fare il punto su quanto fatto sinora. La riunione è stata l'occasione anche per guardare alle prossime elezioni amministrative.

"Il 2018 si avvia ad andare in archivio e sono tante le attività che anche quest’anno ci hanno visto in prima linea come liste civiche. Abbiamo provato anche in questo 2018, ad essere un argine al disastro amministrativo che si sta compiendo in città, non limitandosi alla denuncia di ciò che non va e di ciò che non è stato fatto o addirittura portato a termine pur avendolo ereditato da due legislature ( Teatro Bucci, ex casa del fascio). Abbiamo fatto proposte per riprendere un cammino di sviluppo che è congeniale alla città di Masaccio".

Carbini, poi, ha citato il centro storico, l'area a Nord, la cultura e il turismo, il rilancio economico, la terza corsia autostradale, l'edilizia scolastica e sportiva.

Francesco Carbini ha continuato: "Un 2018 che ci accompagna alle porte della campagna elettorale, di una campagna ancora più decisiva di quella del 2014 per le sorti della nostra città. Vediamo tanti attori, vecchi e nuovi, iniziare a scaldare i motori in vista del voto del prossimo anno. Intanto però, la segretaria e consigliera regionale Pd Valentina Vadi ed il Sindaco Viligiardi ci consegnano una città sfibrata, ormai in ginocchio. Una città che si stenta a riconoscere. Abbandonata all’incuria, al degrado, all’immobilismo. Una San Giovanni che sembra ormai condannata a vivere il proprio futuro nella più totale indifferenza".

"Permettetemelo, ci sentiamo noi di fare loro un appello: abbiate il coraggio di mettervi da parte. Il treno è giunto al capolinea e c’è un’intera città che vi dice: signori si scende. Questo è il miglior servizio che possiate rendere alla vostra comunità".

 

Carbini, poi, guarda alla prossima tornata elettorale: "Con questo deserto, con questa sfida enorme, saremo costretti a fare i conti se saremo chiamati al governo della Città. Vincere queste elezioni e risollevare la nostra città sarà davvero un’impresa straordinaria. E la vivremo con tutte le nostre forze e capacità. E per vincere serve il contributo di tutti. Senza il contributo prezioso di ognuno di noi non potrà esserci vittoria, e senza la nostra vittoria non può esserci rinascita per la città. Come coordinamento stiamo da mesi già lavorando, con enormi sacrifici, anche personali, per ascoltare le forze economiche, sociali, associative, sportive, i semplici cittadini, per elaborare ed accogliere le necessarie e giuste richieste di ognuno nel nostro programma, iniziando anche già a predisporre quei provvedimenti che saranno la spina dorsale della nostra proposta di governo. Abbiamo raccolto il lamento di ogni singola realtà cittadina. E stiamo lavorando per trasformare questo lamento in speranza. Tutti ci chiedono di ridare fiducia alla città, di ridarle un futuro".

"Auguriamo quindi a tutti Voi un Natale colmo di un sentimento nuovo rispetto a tutti quelli degli anni trascorsi, con la rinnovata speranza che, oltre alla giusta serenità per voi e le vostre famiglie, possiate vivere queste feste con la consapevolezza che un cammino di speranza per la nostra Comunità, per la nostra città, si è aperto. E ad ognuno di noi spetta il compito di completarlo".

 

Politica

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
Il presidente dell’Europarlamento Tajani si è lasci...
Julian Carax
Un.Dici
“Ti racconto una storia: il volo dell’Aquila” è una trasm...