30.04.2020  14:33

Covid-19, i servizi educativi attivano un filo diretto con le famiglie e i bambini

di Monica Campani
Uno spazio on line ricco di contenuti per far trascorrere un tempo di qualità ai più piccoli


commenti

Leggi gli Speciali:  Covid-19: tutte le informazioni

Data della notizia:  30.04.2020  14:33

"Teniamoci uniti come un filo di perle": è il nuovo strumento attivato dai servizi educativi 0-6 del comune di Terranuova Bracciolini. All'interno del sito www.aterranuova.it i genitori potranno trovare dei contenuti multimediali appositamente creati per i bambini che frequentano le quattro 'perle' educative del Comune: il nido Pinocchio, il Micronido, la Continuità e la scuola dell'infanzia Italo Calvino.


"Abbiamo messo a disposizione delle famiglie - spiega l'assessore all'istruzione, Sara Grifoni - materiali e contenuti per giocare, leggere, cantare, cucinare e riflettere in questi giorni così sospesi dalla quotidianità. La nostra volontà è quella di continuare a mantenere alta l'attenzione e il livello di cura verso i più piccoli, tenendo un canale comunicativo permanente con le famiglie".

I contenuti, fruibili tramite login, vengono aggiornati periodicamente per offrire occasioni di svago ai bambini e spunti di riflessione agli adulti, proponendo un tema di raccolta fotografica di volta in volta differente. Per iniziare è stato scelto "Cosa vedo dalla finestra di casa mia", un modo per raccontare, attraverso immagini, le emozioni dei bambini.

"Questo spazio aperto al dialogo con i genitori e i bambini - ha aggiunto Stefania Pellegrini, dell'Ufficio di Coordinamento Pedagogico del Comune di Terranuova - rende ancora più coerente il progetto di continuità educativa  0- 6 che tanto ci sta a cuore. Il progetto è frutto di un importante lavoro di condivisione per offrire contenuti qualitativamente validi".

"Visitare questo spazio virtuale è dunque un modo per trascorrere un tempo di qualità con il proprio bambino, vivendo, seppur a distanza, i momenti della lettura, del canto e delle attività culinarie come occasione di crescita e svago. Insomma, un canale attento e funzionale per tenersi compagnia in attesa di poter tornare a frequentare gli spazi reali dei servizi educativi comunali". 
 

Sociale

 
comments powered by Disqus
Julian Carax
Un.Dici
È vero, per quanto possiamo indignarci, a noi uomini bian...
Roberto Riviello
Controcorrente
Quarant’anni fa, a Milano, moriva ammazzato Walter ...