31.03.2020  18:32

Covid-19, "Ho sconfitto il coronavirus": la testimonianza di Egidio Borri

di Monica Campani
Il ringraziamento a tutti coloro che hanno aiutato lui e la sua famiglia."Ho avuto davvero paura, ma grazie a tutti voi sono tornato più forte di prima"


dal profilo facebook di Egidio Borri

commenti

Data della notizia:  31.03.2020  18:32

Il suo nome e la sua abilità professionale sono conosciuti non solo in Valdarno, così come il suo estro e la sua dinamicità. Ma anche Egidio Borri, hair stylist, è stato purtroppo contagiato dal coronavirus. Dopo un periodo drammatico e duro è riuscito a sconfiggere il virus. Oggi racconta la sua storia. La sua è una testimonianza importante per tutte quelle persone che, invece, ancora stanno lottando. Egidio ce l'ha fatta anche grazie a tutti coloro che non gli hanno mancare l'amicizia, la vicinanza, le cure e gli aiuti.

"Nella vita non si sa mai quello che ci può capitare - scrive Egidio sulla sua pagina facebook - Sono anni che giro il mondo in lungo e in largo, ho superato difficoltà che credevo impossibili, lottato per le mie idee e soprattutto mi sono emozionato con tutti voi. Ho visto di tutto, ma questa è stata un’esperienza diversa da tutte le altre. Ho avuto davvero paura, ma grazie a tutti voi sono tornato più forte di prima. Ognuno di voi si leggerà tra queste righe, vi sarò eternamente grato".

"Adesso che sto bene trovo la forza per ringraziarvi tutti. Ringrazio la mia famiglia e i miei parenti che mi sono stati vicino anche a distanza. Ringrazio calorosamente tutti gli amici per l’affetto che mi hanno dimostrato. Un ringraziamento speciale anche a tutti i negozianti e al Comune di San Giovanni Valdarno per l’aiuto dato a me, alla mia compagna e ai miei figli. Cosa ho imparato? Prendetevi cura di chi avete vicino, dimostrategli il vostro amore ogni giorno, nella vita non ci sono certezze".

 

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
Quarant’anni fa, a Milano, moriva ammazzato Walter ...
Julian Carax
Un.Dici
È vero, per quanto possiamo indignarci, a noi uomini bian...