10.04.2018  10:16

Controlli sul territorio: denunce dei carabinieri per truffe e furti

di Monica Campani
Provvedimenti presi tra Terranuova, Bucine e Levane. Denunciati in stato di libertà anche due persone per guida sotto gli effetti di droga e alcol


commenti

Data della notizia:  10.04.2018  10:16

Due truffe e altrettanti furti scoperti dai carabinieri di Terranuova, Bucine e Levane. Due persone trovate alla guida dei propri mezzi sotto gli effetti di alcol e droga. I risultati dei controlli effettuati negli ultimi giorni.

I carabinieri della stazione di Terranuova, dopo indagini, hanno denunciato in stato di libertà un'infermiera di una struttura privata per furto aggravato. La donna, dopo aver forzato l'armadietto di una collega, aveva rubato il suo telefono cellulare. Dopo averlo usato normalmente lo aveva gettato in un cassonetto.

Per tentato furto in un'abitazione i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di San Giovanni hanno denunciato in stato di libertà un uomo, pluripregiudicato. Il valdarnese, autore di numerosi furti, stava tentando di entrare in un'abitazione di Capannole, nel comune di Bucine, quando i militari sono intervenuti sul posto in seguito a una segnalazione. L'uomo ha cercato di fuggire con la sua auto ma è stato rintracciato e denunciato.

Per truffa, invece, è stato denunciato dai carabinieri di Bucine un 27enne di Perugia. L'uomo pubblicizzava su Facebook la vendita di un telefono cellulare con pagamento tramite Postepay. Dopo aver ricevuto la somma pattuita, 650 euro, però al valdarnese caduto nella rete non era arrivato alcun telefono.

Con le stesse modalità una donna milanese aveva messo un annuncio su 'Autoscout24' per la vendita di un autocarro Fiat Iveco, modello Daily. Dopo aver ricevuto l'acconto richiesto di 1.200 euro era sparita. I carabinieri di Levane l'hanno rintracciata e denunciata.

Infine un 44enne di Siena e un 22enne di Montevarchi sono stati denunciati in stato di libertà per guida sotto gli effetti, rispettivamente, di alcol e di sostanze stupefacenti. Il primo è stato controllato alle 1.30 di notte dopo essere uscito fuori strada con l'auto. I successivi accertamenti con etilometro, hanno permesso di accertare un tasso alcolemico pari a 2,18 g/l, ben oltre la soglia penale di 1.50. Il giovane, invece, è stato trovato in alterazione psicofisica in seguito all'assunzione di cocaina.

 

 

 

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Segnalazioni

Rignano: chiusura di tutti gli uffici comunali lunedì 30 aprile. In occasione del ponte del 1° Maggio il Palazzo Municipale sarà chiuso.
METEO & WEBCAM
OGGI
sereno
min: 11° * max: 25°
B
DOMANI
sereno
min: 12° * max: 27°
B
DOPODOMANI
pioggia e schiarite
min: 14° * max: 27°
Q