30.06.2020  22:15

Consiglio comunale: il punto del gruppo Centro sinistra per San Giovanni

di Monica Campani
Seduta in diretta streaming aperta con l'intervento del sindaco Vadi sulle strategie messe in atto dall'amministrazione comunale per affrontare la fase 3 dell’emergenza sanitaria legata al virus Covid-19


commenti

Data della notizia:  30.06.2020  22:15

Consiglio comunale ancora in diretta streaming a San Giovanni. La seduta è stata aperta dal sindaco Valentina Vadi sulle strategie messe in atto dall'amministrazione comunale per affrontare la fase 3 dell’emergenza sanitaria legata al virus Covid-19. Il punto del gruppo Centro sinistra per San Giovanni.

"Una scelta coraggiosa e lungimirante che ha fatto suo l’impegno di sostenere con le risorse dell’ente la persona e la comunità, come spiegato con precisione dall’assessore Romei. La variazione che è stata discussa oggi ha mosso dalla ratifica delle deliberazioni della Giunta sangiovannese che ha attenzionato ogni aspetto del tessuto economico e sociale del nostro comune. Sono state prese decisioni che hanno abbassato o eliminato alcune delle imposte a carico delle imprese locali (si pensi alla Cosap o alla sospensione degli oneri di urbanizzazione), sono state distribuiti contributi a favore delle famiglie (come il servizio spesa e il posticipo delle scadenze della TARI), si è avuto riguardo alle fasce più deboli della società come bambini ed anziani (attraverso la sovvenzione di centri estivi per i ragazzi o la creazione di quelli per la terza età), sono state sostenute le società sportive mantenendo attive le convenzioni e sospendendo i pagamenti delle locazioni degli impianti sportivi (con impegno da parte del comune a valutare le spese sostenute durante il periodo di chiusura").

"Insomma, una misura organica e ben studiata nel rispetto del vincolo di pareggio di bilancio che il comune di San Giovanni una misura organica e ben studiata nel rispetto del vincolo di pareggio di bilancio che il comune di San Giovanni Valdarno, come ogni ente locale, è chiamato a rispettare. Importante poi, l’adesione al sistema museale unico con un particolare riguardo ai malati di Alzheimer".

"Sono state oggetto di discussione anche due mozioni da parte delle liste civiche denominate “incentivi per la ripartenza” e “SGV Card e portale shop on line”, entrambe non approvate per evidenti motivi di logica schiacciante. La prima mozione è stata respinta per la semplice constatazione che molte delle misure richieste erano già state attuate dall’amministrazione anche attraverso delle delibere di giunta di cui si procedeva, nell’odierno consiglio, all’approvazione. Da qui la perplessità dinanzi al voto contrario espresso dalle stesse Liste Civiche alla variazione di bilancio, oggi esposta, che ricomprendeva le manovre da loro stessi auspicate. Un esempio palese di incoerenza ed opposizione fine a sé stessa. Peraltro, voto contrario nel senso, proprio, di n. 1 voto dato che nel momento del voto sui punti focali sulle variazioni di bilancio e le due mozioni successive, di cui due delle liste civiche appunto, era presente un solo consigliere del gruppo di minoranza".

"La seconda perché, dopo un’attenta analisi del funzionamento e della portata delle risorse necessarie alla creazione della SGV Card, disamina dettagliatamente illustrata, la carta risultava assolutamente irrealizzabile attraverso il semplice utilizzo delle operazioni matematiche ad essa legata. Un calcolo semplice effettuato dopo banali ricerche e con le minime conoscenze di base dei meccanismi amministrativi dell’Ente tanto da indurre a chiedersi se le proposte avanzate vengano presentate sulla base di una logica precisa o per semplice ostentazione di impegno dinanzi ai nostri concittadini, senza una cognizione reale delle richieste".

Il gruppo di maggioranza conclude: "Pur orgogliosi del passaggio e dell’approvazione della variazione di bilancio vogliamo nuovamente evidenziare come il ruolo istituzionale dei consiglieri è un ruolo importante che chiede e merita responsabilità ed attenzione da parte d coloro che ricoprono il ruolo. La presenza di un solo consigliere a rappresentare tutti i gruppi di minoranza in consiglio, nel momento delle votazioni di maggior rilievo, pur consapevoli degli impegni importanti di vita di ciascuno, lascia alquanto perplessi".

 

Politica

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questa recensione andremo a recensire un...
Roberto Riviello
Controcorrente
C’è un inquietante “fil rouge” che scor...
Leonardo Matassoni
Diritto all'architettura
DEMOCRAZIA NATURALE QUESTIONE DI PESI … Di solito non si ...