20.03.2017  15:25

Consegnato dal Calcit del Valdarno fiorentino al centro sportivo di Matassino un defibrillatore

di Monica Campani
La cerimonia si è tenuta domenica. Presenti il vice presidente del Calcit del Valdarno fiorentino, Mario Bonaccini, don Luca Meacci e il sindaco di Reggello Cristiano Benucci


commenti

Data della notizia:  20.03.2017  15:25

Con una cerimonia che si è tenuta domenica mattina il Calcit del Valdarno fiorentino ha consegnato un defibrillatore al Circolo parrocchiale “Santa Maria Regina” e agli impianti sportivi del Matassino, nel comune di Reggello. Il defibrillatore è stato inserito in una teca, donata dal Comune, all’esterno degli impianti sportivi.

Presenti alla cerimonia il vice presidente del Calcit del Valdarno fiorentino, Mario Bonaccini, Luca Meacci, gestore degli impianti sportivi del Matassino, e il sindaco di Reggello Cristiano Benucci.

“E’ frutto veramente di un bel gioco di squadra, questa nostra donazione - ha affermato il presidente della Onlus di piazza XXV Aprile, Bruno Bonatti, non presente alla cerimonia, ma sostituito dal suo vice, Mario Bonaccini - infatti il defibrillatore che abbiamo regalato desidera significare un sincero ringraziamento a tutti gli amici del Matassino che sempre partecipano alle nostre iniziative di solidarietà, oltre che un modo per intervenire tempestivamente a favore della vita in caso di un’eventuale crisi cardiologica che può colpire qualsiasi persona, indipendentemente dalla propria età anagrafica".

“Come Centro Sportivo Italiano, ma anche come Circolo e Parrocchia non possiamo che esprimere la massima soddisfazione per il dono offerto dal Calcit, per il cui utilizzo è già in programma un corso tenuto dai componenti del 118 di Arezzo nei locali parrocchiali - ha affermato don Luca. Esprimo a nome di tutti un grande ringraziamento per avere regalato alla nostra realtà un defibrillatore, strumento di grande utilità per il pronto intervento cardiologico, inoltre è bello constatare l’unione alla base di questa donazione a favore dell’intera collettività del Matassino, in cui protagonista si è reso il Calcit, ma un grazie anche all’amministrazione comunale e a tutti vari collaboratori”.

Sociale

 
comments powered by Disqus
ULTIME NOTIZIE