27.06.2015  17:12

"Conoscere per deliberare": i giovani amministratori a lezione di politica. Domenica il ministro Boschi

di Eugenio Bini
"Conoscere per deliberare": i giovani amministratori a lezione con docenti universitari, manager e politici nazionali. Un progetto ideato dal deputato Lorenzo Becattini: "Una scuola di formazione politica con l'obiettivo di aiutare i giovani nelle sfide amministrative del nostro territorio". Domenica a Sammezzano il secondo giorno di lavori con la presenza di Dario Nardella e Maria Elena Boschi.


commenti

Data della notizia:  27.06.2015  17:12

"Conoscere per  Deliberare” è la due giorni di formazione organizzata dal deputato del Partito Democratico, Lorenzo Becattini in corso di svolgimento al polo Lionello Bonfanti.
 
Un progetto di formazione rivolto a 50 giovani amministratori locali, dirigenti politici, ragazzi e ragazze interessati  a capire il funzionamento delle istituzioni  pubbliche, sviscerando le importanti questioni di attualità ma anche i piccoli-grandi temi con cui ogni giorno devono fare i conti gli amministratori: dalla sanità, al turismo, fino ai bilanci e i temi economico-fiscali.
 

 Una due giorni di formazione organizzata con la  collaborazione del  PD Nazionale: "L'obiettivo - sottolinea l'on. Lorenzo Becattini - è quello di contribuire alla formazione della classe dirigente del futuro che già si è affacciata sulla scena politica locale. Amministrare non è cosa  che si  può fare senza impegno  e senza studio. Rispetto anche alla mia generazione, infatti molto spesso manca una scuola politica per gli amministratori: il fine di questa iniziativa è proprio quello di fornire un contributo ai giovani che amano o che sono già impegnati in politica. Da qui  “Conoscere per  Deliberare”, citando Luigi Einaudi: una scuola per la formazione amministrativa che vuole essere soprattutto un messaggio di  buona politica".

Molti i temi trattati da un punto di vista strettamente specialistico, con l’intervento tra i relatori anche di docenti universitari, per poi fare spazio oggi pomeriggio e soprattutto domani mattina all’aspetto più politico della vita amministrativa. Sabato mattina infatti l'apertura della convention è stata dedicata a bilancio, finanza e appalti pubblici, con gli interventi del professor Alessandro Petretto, docente di Economia Pubblica ed ex assessore al bilancio del Comune di Firenze, e dell'avvocato Gaetano Viciconte.

Ma anche sviluppo economico e turismo con relatrici la deputata Irene Tinagli e Diana Cora Tenderini. Nel pomeriggio spazio a "Sanità, politiche sociali ed istruzione" con gli interventi della vicepresidente della Regione Toscana, Stefania Saccardi, e di Cristina Giachi, vicesindaco di Firenze "Territorio, ambiente e politiche energetiche" sono invece i temi trattati dall'assessore all'Urbanistica di Firenze Elisabetta Meucci e dalla docente Paolo Carrozza. A concludere la prima giornata di formazione, il segretario del Pd regionale Dario Parrini. In cattedra quindi non solo politici, ma anche professori universitari e manager.

"Domenica la giornata conclusiva al Castello di Sammezzano con le presenze del sindaco di Firenze Dario Nardella e il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi che interverrà  parlando  di  autonomie  locali  e riforme costituzionali” annuncia in conclusione Lorenzo Becattini.

Al termine della mattinata di sabato è intervenuta anche la sindaca di Figline e Incisa, Giulia Mugnai – presente all’iniziativa la giunta quasi al completo – che ha sottolineato l’importanza dell’evento ma ha anche invocato un rinnovamento nella pubblica amministrazione, non risparmiando anche qualche critica alla macchina burocratica.  

Politica / Economia

 
comments powered by Disqus
ULTIME NOTIZIE