11.02.2020  17:31

Chiuse le iscrizioni, i dati degli Istituti superiori del Valdarno. Trend positivo

di Monica Campani
I commenti dei dirigenti scolastici dell'Istituto Varchi di Montevarchi, dei Licei Giovanni da San Giovanni e di Isis Valdarno di San Giovanni, di Isis Vasari di Figline


commenti

Data della notizia:  11.02.2020  17:31

Iscrizioni chiuse negli Istituti scolastici del Valdarno aretino e fiorentino. In realtà i dati non sono del tutto completi perchè ancora qualche studente manca all'appello e l'inserimento potrebbe avvenire anche nei prossimi giorni ma il quadro è già esauriente. Soddisfatti per i risultati i dirigenti scolastici dell'Istituto Varchi di Montevarchi, dei Licei Giovanni da San Giovanni e di Isis Valdarno di San Giovanni, di Isis Vasari di Figline.

All'istituto Varchi di Montevarchi sono 250 i nuovi iscritti, confermando la tendenza dello scorso anno: prevalgono nella scelta degli studenti gli indirizzi liceali, che dimostrano un'attrattiva ancora alta. Nel dettaglio, i licei hanno registrato 234 iscritti così suddivisi: 29 al Liceo Classico; 80 al Liceo Scientifico tradizionale; 47 iscrizioni alle Scienze Applicate; 33 al Liceo Scientifico Sportivo; 46 al Liceo Artistico. L'Istituto professionale invece conta 16 iscritti, dei quali 12 al Professionale per la Sanità e l'Assistenza sociale, e 4 al Professionale Servizi Commerciali OGARA.

La Dirigente scolastica, professoressa Chiara Casucci, commenta così i dati: “Nel complesso si può dire che l'Istituto "Varchi" riconferma la sua posizione sul territorio e particolarmente i Licei continuano a godere della fiducia che negli anni la popolazione ha accordato loro, anche grazie ai buoni risultati che gli studenti ottengono all'università e che l'indagine condotta da Eduscopio ogni anno testimonia. Sul professionale, resta fermo il suo ruolo di formazione pratica che permette di acquisire una professionalità immediatamente spendibile”. E in vista del nuovo anno scolastico: “Siamo pronti con un corpo docente composto da un buon numero di insegnanti stabili, distribuiti in tutte le sezioni, un patrimonio che fanno anche la differenza per trasmettere ai ragazzi il metodo di studio. A questi si affiancheranno i nuovi ingressi che sicuramente porteranno un contributo positivo”.

 

Ai Licei Giovanni da San Giovanni gli iscritti sono 253: nel prossimo anno scolastico saranno 4 le prime classi del linguistico, 3 delle scienze umane, 2 dell'indirizzo economico - sociale, 2 del liceo scientifico internazionale. A settembre 'uscite' le nove classi delle quinte saranno circa 1300 gli studenti.

La Dirigente scolastica, professoressa Lucia Bacci: "Sono molto contenta. I quattro indirizzi hanno confermato le iscrizioni e l'andamento è in crescita: usciranno 9 quinte ed entreranno 11 prime. Siamo soddisfatti dei risultati". Importante il polo scolastico di San Giovanni: "E' cresciuto davvero tanto. San Giovanni riesce a dare una risposta a tutti gli indirizzi da quello professionale a quello tecnico fino a quello liceale con una varietà dell'offerta formativa importante. Gli spazi però non sono sufficienti per una richiesta così alta: questo significa che la proposta del polo scolastico è di grande qualità. E' un vanto per la scuola e per tutto il territorio".

 

All'Istituto Isis Valdarno sono stati 267 gli iscritti: 142 all'ITT, con preferenza informatica e meccanica, 55 all'ITE, con prevalenza dell'indirizzo sportivo e marketing e finanza, e 70 all'IP, con numeri più alti nell'indirizzo acconciatore, meccanici e moda. A settembre, 'uscite' le quinte, gli studenti saranno oltre 1400.

Il Dirigente scolastico, professore Lorenzo Pierazzi: "Il bilancio è estremamente positivo: è un numero sostanzialmente pari agli iscritti dello scorso anno che porta a un saldo attivo tra gli studenti delle quinte classi che lasceranno l'istituto e i nuovi ingressi che supera le 80 unità. Si tratta di un dato in linea con quelli regionali e nazionali dove c'è un ripresa soprattutto dell'istruzione tecnica. Gli indirizzi che hanno incontrato i favori maggiori delle famiglie sono quelli informatico e meccanico all'interno del tecnico tecnologico. C'è una ripresa all'interno di amministrazione, finanza e marketing. Per l'Istituto professionale, invece, acconciatore e moda trovano sempre maggiore favore da parte delle studentesse del territorio". Il polo scolastico sangiovannese: "Abbiamo un'offerta formativa di vasta gamma: dai licei ai tecnici ai professionali ormai sono centinaia gli studenti della vallata e anche da quella fiorentina che vengono a San Giovanni a studiare. Questo responsabilizza le scuole, testimonia la bontà dell'offerta e fa auspicare che aziende, amministratori e istituzioni scolastiche investano nella nostra realtà".

 

All'Isis Vasari di Figline sono poco meno di 150 i nuovi iscritti nei vari indirizzi disponibili, un dato che rimane in linea con quello dello scorso anno. La fetta più ampia va all'indirizzo professionale Alberghiero, che accoglie ben 83 iscrizioni; seguono i due indirizzi tecnici, cioè l'Agrario e i Geometri, che insieme raccolgono 40 iscrizioni; infine l'indirizzo liceale delle Scienze applicate con 23 iscritti.

Soddisfazione da parte del Dirigente scolastico, professor Alessandro Papini, che commenta: “Vediamo un consolidamento del liceo scientifico con la forte caratterizzazione laboratoriale soprattutto sulle materie di fisica; un consolidamento anche al tecnico, con le nuove moderne dotazioni all'indirizzo di Costruzioni e con un Agrario che è in crescita perché risponde davvero alle esigenze del territorio; e con l'Alberghiero che con le sue numerose articolazioni si conferma il punto di forza del nostro Istituto”. Ora si lavora per essere pronti a settembre: “Dobbiamo confrontarci con la riforma del triennio del professionale, che entra in vigore per la prima volta portando con sé il consolidamento delle attività tecnico-pratiche; e poi è in programma l'ampliamento, a cura della Città Metropolitana, delle cucine dell'Alberghiero”.  

 

All'istituto Marsilio Ficino di Figline in tutto 14 iscritti: 9 al Classico e 5 allo scientifico.

 

Ha collaborato Glenda Venturini

Cronaca / Cultura

 
comments powered by Disqus