02.05.2012  17:56

"Che ne pensi elettore?" : questo il titolo di un questionario curato da un giovane studente rignanese

di Serena Paoletti
Questionario fuori dai seggi elettorali per i cittadini rignanesi: l'iniziativa è di Mattia Forni, giovane studente di Scienze Politiche. Lo scopo è quello di fornire un quadro esaustivo dal punto di vista politico elettorale del centro del Valdarno fiorentino interessato dal voto amministrativo.


“Che ne pensi elettore? Il voto a Rignano“:  questo il titolo di una singolare ed interessante iniziativa curata da un giovane studente rignanese della Facoltà di Scienze Politiche, Mattia Forni, che ha lo scopo di “monitorare” il voto dei cittadini rignanesi del 6 e 7 maggio.

All’uscita dei 4 seggi allestiti nel comune del Valdarno fiorentino verrà consegnato un questionario di ricerca politico elettorale, costituito da 19 domande. L’elettore potrà compilarlo direttamente sul posto per poi inserirlo in un’urna. Un’operazione che richiederà solo pochi minuti e che non costerà niente al cittadino elettore ma che fornirà un quadro dettagliato ed esaustivo dal punto di vista politico a Rignano, una volta che verranno elaborati e resi noti i dati.

Le domande come detto saranno 19. Si va dai semplici dati anagrafici, alla scelta di voto, alle motivazioni di tale scelta fino ad arrivare ad un giudizio sull’amministrazione uscente.
Ovviamente viene garantita la massima riservatezza e l’anonimato delle risposte. I dati non saranno elaborati istantaneamente.

“Occorreranno diversi mesi – ha detto Mattia Forni – prima che il lavoro sia completato”. Anche perché il questionario è materia della tesi di laurea di Mattia ed è svolto in collaborazione con il professor Carlo Baccetti, docente di Governo locale a Scienze Politiche.

È la prima volta che in Valdarno, in occasione delle elezioni, si fa un esperimento del genere e che si chiede agli elettori, fuori dalle urne “canoniche” che cosa pensano della politica, sia a livello locale che nazionale.

Politica

 
comments powered by Disqus