07.12.2017  13:13

Centro trasfusionale del Valdarno, inaugurati i nuovi spazi. Volano le donazioni di sangue: più di 7mila all'anno

di Glenda Venturini
Questa mattina presentata la riorganizzazione degli spazi del Centro trasfusionale dentro all'ospedale del Valdarno: nuove sale a disposizione dei donatori e di chi deve effettuare le terapie. Soddisfazione per i dati che riguardano i donatori: oltre 7mila l'anno, anche nel 2017 in crescita


commenti

Data della notizia:  07.12.2017  13:13

Sono stati inaugurati questa mattina, i nuovi spazi a disposizione del Centro trasfusionale all'interno dell'ospedale del Valdarno: sale più ampie a disposizione sia di chi deve effettuare terapie come trasfusioni o salassi, sia dei tanti donatori che fanno del Valdarno una delle zone di eccellenza, in quanto a donazioni. Gli spazi sono stati tutti trasferiti al terzo livello del Presidio Ospedaliero "blocco C". 

"Il Valdarno è un punto di riferimento in quanto a donatori e donazioni - hanno sottolineato il direttore della Asl Toscana Sud Est, Enrico Desideri, e il presidente della Conferenza dei Sindaci, Sergio Chienni - qui si registrano ben 7mila donazioni all'anno, e nel 2017 ci sono già 300 donazioni in più rispetto all'anno prima. Segno che qui c'è il cuore e la generosità dei cittadini valdarnesi, anche grazie all'impegno delle associazioni e ovviamente dei professionisti che qui operano". 

Ai gruppi Avis e Fratres dei vari comuni sono andati i ringraziamenti e gli attestati per i risultati raggiunti. Tra le pazienti, una per tutte ha voluto testimoniare la sua gratitudine ai donatori. Si tratta di Maria, 35 anni, che a causa della talassemia, un’importante forma di anemia, necessita di numerose trasfusioni annuali.

Il tutto nell'ambito di una mattinata che è stata l'occasione per presentare i nuovi ambienti: "Una riorganizzazione - hanno spiegato le dottoresse Daniela Matarrese, direttrice del presidio della Gruccia, e Cristina Paci, responsabile del Centro trasfusionale - che mette a disposizione dei donatori e dei pazienti spazi più luminosi, ampi e confortevoli. Un'accoglienza migliore per chi viene qui a donare oppure a seguire le proprie terapie". L'investimento dell'Azienda sanitaria è stato di 50mila euro. 

 

“Il nuovo Centro Trasfusionale è un tassello importante per il nostro ospedale, che ne sottolinea la strategicità e l’importanza - ha concluso la consigliera regionale Valentina Vadi - Grazie a una politica attenta alla qualità e alla riorganizzazione dei servizi immunotrasfusionali, la Regione Toscana è riuscita a dare nuova vita alla Gruccia, che si appresta a diventare un vero fiore all’occhiello del territorio”.

 

 

Sociale

 
comments powered by Disqus
ULTIME NOTIZIE
Roberto Riviello
Controcorrente
Se pensate che la rima boccale sia lo stesso della rima b...
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questa recensione andremo a recensire un...