27.09.2018  17:12

Cassa integrazione per cessazione nella bozza del Decreto. Intanto i sindacati confermano lo sciopero

di Glenda Venturini
Il Decreto al vaglio del Quirinale contiene la Cassa integrazione per cessazione: l'Ansa anticipa la bozza finale, avrà una durata massima di 12 mesi. I lavoratori della Bekaert, in vista anche del tavolo convocato per il 2 ottobre, saranno in sciopero per 4 ore venerdì con presidio, dalle 11 alle 13, sotto la prefettura di Firenze


C'è la tanto attesa Cassa integrazione per cessazione, nel Decreto per Genova al vaglio del Qurinale, che dovrebbe dunque essere pubblicato in Gazzetta venerdì mattina. La notizia è quella che aspettavano i 318 lavoratori della Bekaert di Figline, per i quali il conto alla rovescia era alla scadenza. 

Secondo quanto anticipa l'Ansa, il Decreto reintroduce, in deroga agli art. 4 e 22 del Jobs Act, la cigs per cessazione di attività. La misura potrà essere autorizzata "sino ad un massimo di 12 mesi complessivi" per gli anni "2019 e 2020". Lo si legge all'art.44 del Dl al vaglio del Quirinale. Il decreto specifica: la "sostenibilità" dell'onere finanziario per la copertura sarà "verificata" "in sede di accordo governativo". "Qualora dal monitoraggio emerga che è stato raggiunto o sarà raggiunto il limite di spesa, non possono essere stipulati altri accordi".

Intanto, in attesa di leggere in Gazzetta Ufficiale il decreto, i lavoratori dello stabilimento Bekaert di Figline saranno in sciopero per 4 ore, domani, venerdì 28 settembre. Nell’ambito dello sciopero, proclamato da Fim Fiom Uilm, verrà attuato un presidio, dalle 11 alle 13, sotto la prefettura di Firenze. "Tra pochi giorni scadono i termini della procedura - hanno ricordato i sindacati, anche in vista del tavolo convocato per il 2 ottobre - c’è da lavorare alla reindustrializzazione, per questo, augurandoci che l’ufficialità del decreto sia questione di ore, chiediamo al governo di accelerare i tempi per la firma della cassa integrazione". 

Cronaca / Politica / Economia

 
comments powered by Disqus