04.11.2019  15:05

Caso scuole, nasce il Comitato di genitori e cittadini #iostocolmochi. "Vogliamo far sentire la nostra voce"

di Glenda Venturini
Nato su iniziativa di famiglie di Laterina e Pergine, l'obiettivo del Comitato è quello di mantenere alta l'attenzione sul 'caso' delle scuole, in opposizione con il progetto portato avanti dall'Amministrazione comunale. Prima assemblea pubblica il 7 novembre


commenti

Data della notizia:  04.11.2019  15:05

Si è costituito il Comitato di genitori e cittadini "#iostocolmochi – Per salvare i nostri paesi", iniziativa nata sull'onda della mobilitazione scattata per contrastare il progetto di unificazione delle scuole di Laterina, Ponticino e Pergine sotto un unico Istituto Comprensivo. Un progetto che, lo ricordiamo, non sarà portato a termine entro il prossimo anno scolastico, per decisione assunta in Conferenza dell'istruzione del Valdarno; ma che sarà al centro di un tavolo di concertazione che ha il compito di raccogliere tutte le informazioni utili per arrivare alla decisione finale. 

Il Comitato nasce proprio per mantenere alta l'attezione in questo periodo. "In seguito al tentativo della nostra Amministrazione di unificare tutte le scuole del nostro Comune sotto il Comprensivo di Bucine - spiegano i promotori - senza un confronto con le parti interessate, noi cittadini del Comune di Laterina Pergine abbiamo deciso di dar vita ad un comitato civico con l’obiettivo di salvare le nostre scuole e salvaguardare i nostri paesi dal definitivo declino che scelte, quali l’accentramento dei servizi essenziali per la popolazione, possono portare". Il Comitato accusa l'Amministrazione di non aver "preso in considerazione il confronto con la popolazione, non volerla ascoltare, non presentarsi né alle riunioni indette da loro stessi né a quelle proposte da altri gruppi, non ritenere importanti 1629 firme raccolte in soli tre giorni".

"Abbiamo deciso - continua il Comitato - di convocare un’assemblea pubblica, alla quale abbiamo invitato sia il nostro Sindaco, che ad oggi non ha ancora risposto ufficialmente ma ha già fatto sapere tramite dichiarazioni a mezzo stampa che non intende partecipare, sia la Presidente della Provincia nonché Sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini, che ha confermato la sua presenza, per il giorno 7 novembre alle ore 18.30 presso il Teatro Comunale di Laterina: un incontro con l’obbiettivo di capire, noi cittadini e genitori, come siano andate veramente le cose nei vari incontri che si sono svolti tra Dirigenti scolastici, Amministrazioni e Provveditorato e quali saranno le prospettive future perché non si può decidere del futuro dei bambini e delle comunità senza prendere in considerazione le loro esigenze e quelle delle famiglie".

Per i genitori del Comitato #iostocolmochi ci sono alcuni punti fermi: "Vogliamo avere un’offerta formativa diversificata all’interno della quale poter scegliere liberamente, vogliamo mantenere i servizi nelle nostre realtà, non vogliamo un unico plesso scolastico costruito in mezzo al nulla, che andrebbe a impoverire ulteriormente la vita sociale dei nostri paesi. La riorganizzazione dei plessi scolastici è un progetto ampio che non investe solo il mondo scuola e gli edifici, ma rappresenta un cambiamento molto significativo che ridisegna la geografia delle comunità e assume un ruolo fondamentale per la sopravvivenza stessa dei nostri centri abitati. Per questo invitiamo tutti a partecipare: sono queste le occasioni per far capire alla nostra Amministrazione che la popolazione non è affatto concorde con queste scelte autonomamente prese e non dichiarate in campagna elettorale".

Politica / Cultura

 
comments powered by Disqus