07.11.2019  14:48

Scuole, l'amministrazione di Laterina Pergine non sarà all'assemblea. "Assenti le condizioni per un sereno dibattito"

di Matteo Mazzierli
L'amministrazione ha declinato l'invito per l'assemblea pubblica prevista per stasera al teatro comunale di Laterina e organizzata dal Comitato dei genitori. All'origine della decisione, la volontà di "evitare la confusione ingenerata" e l'assenza "delle condizioni necessarie per un sereno dibattito"


commenti

Data della notizia:  07.11.2019  14:48

Non sarà presente l'amministrazione del comune di Laterina Pergine a quella che è la seconda assemblea pubblica sulla questione del ridimensionamento scolastico. Convocata per questa sera al Teatro di Laterina, l'assemblea è stata organizzata dal neonato Comitato dei genitori. Nella prima assemblea, del 21 ottobre, convocata proprio dal comune, si sollevarono proteste e forti dissensi per la decisione di 'redistribuire' i plessi scolastici di Laterina e Ponticino sotto il Comprensivo di Bucine. Nonostante per quest'anno la decisione sia stata sospesa il cosidetto 'caso Mochi' continua a far discutere.

"Questa amministrazione comunale, considerato il clima venuto a crearsi attorno alla questione del ridimensionamento scolastico - scrive la sindaca Simona Neri in un comunicato - ritiene che in questo particolare frangente non ricorrano le condizioni perché possa tenersi un sereno dibattito sul tema, che ha bisogno di essere affrontato in termini anche di tipo tecnico, per approfondirne e renderne note tutte le implicazioni che le valutazioni da compiersi sul tema comportano."

"Infatti, si è assistito ad un'impropria strumentalizzazione di tale delicatissimo argomento a fini politico elettorali nel momento in cui sono state diffuse notizie quantomeno tendenziose - continua Neri - in particolare per quanto attiene alla confusione ingenerata ad arte nella propria popolazione tesa a confondere il tema dell'istituto comprensivo unico con il tema dell'edilizia scolastica e a contrapporre artificiosamente scelte di carattere politico amministrativo di due distinte amministrazioni comunali sul tema della tutela delle singole comunità."

"Nel corso dell'ultima riunione della Conferenza Zonale dell'Istruzione è stato deciso l'avvio di un percorso di concertazione teso ad approfondire tutte le tematiche sottese alla questione del dimensionamento scolastico - afferma Neri - anche molto complesse e variegate. Lasciamo ad altra amministrazione la spettacolarizzazione di un tema così importante e delicato come la scuola e il servizio scolastico connesso. Riteniamo infatti che la discussione con tutte le altre istituzioni coinvolte debba proseguire con le modalità e nei luoghi opportuni ove tuteleremo in primo luogo l'interesse prioritario dei bambini del nostro territorio, ma anche le necessità del personale scolastico, con l'obiettivo di salvaguardare sia la continuità formativa che l'autonomia di tutti gli Istituti Comprensivi coinvolti."

"Per queste ragioni l'amministrazione ringrazia ma, suo malgrado, si vede costretta a declinare l'invito a partecipare all'assemblea del giorno 7 novembre - conclude Neri - tuttavia, ritenendo comunque necessario fare chiarezza sui temi in questione, tanto più in considerazione dell'estrema confusione ingeneratasi nell'opinione pubblica locale, questa amministrazione comunale si dichiara fin d'ora disponibile ad un confronto-dibattito pubblico televisivo, da tenersi tra i rappresentati delle amministrazioni comunali di Laterina Pergine, Montevarchi e Bucine, anche allo scopo di consentire la massima conoscibilità e diffusione di questi argomenti che il mezzo televisivo può garantire, una volta acquisiti i verbali degli incontri pregressi e una volta che la fase concertativa avrà portato ad avere nuovi elementi di valutazione."

Politica / Cultura

 
comments powered by Disqus