19.05.2014  16:54

Bretella Le Coste - Casello: accordo tra Regione, Provincia, comuni e Prada. L'azienda di Bertelli finanzierà la progettazione

di Glenda Venturini
La firma del protocollo d'intesa tra Regione Toscana, Provincia di Arezzo, Comuni di Montevarchi e Terranuova e la società Prada sblocca le procedure per la realizzazione della bretella di collegamento tra l'area industriale delle Coste e il Casello Valdarno. Obiettivo: costruire l'infrastruttura entro il 2017


L'imbocco del Casello Valdarno della A1

commenti

Data della notizia:  19.05.2014  16:18  /  Ultimo aggiornamento:  19.05.2014  16:54

Sarà il Gruppo Prada a finanziare la progettazione preliminare della Bretella nel tratto tra Le Coste e il Casello autostradale A1 di Valdarno, nell'area del comune di Terranuova. Lo ha stabilito un protocollo d'intesa firmato da Regione Toscana, Provincia di Arezzo, Comuni di Montevarchi e Terranuova e la società guidata da Bertelli: si sbloccano così le procedure burocratiche che potranno portare alla costruzione di questa infrastruttura, accessoria, ma che costituirà il completamento della Variante alla Sr69.

Con il protocollo si prevede di realizzare la strada che collegherà il casello Valdarno con l'area industriale delle Coste, dove è presente non solo il nuovo stabilimento Prada, ma anche una serie di insediamenti industriali importanti come Bartolini, Power One, consorzio Terranuova Energia. La Bretella nascerà, però, solo a patto che venga completata la Variante alla Sr69, e che questa sia collegata come previsto ai centri urbani, anche con il nuovo ponte sull'Arno. 

L'accordo sottoscritto prevede la divisione dei compiti fra gli enti: la Regione Toscana si impegna ad attivare le procedure per l'accordo di programma; la Provincia si assume la responsabilità di attivare le procedure per la progettazione e, in quanto responsabile per il procedimento, attiverà la conferenza dei servizi preliminare per recuperare i pareri delle diverse amministrazioni implicate. Ci si impegna, inoltre, a definire l'accordo di programma per affidare all'esterno l'incarico la progettazione dell'opera. Prada, come detto, si impegna a finanziare la progettazione preliminare.

Tutti gli enti si impegnano, infine, a velocizzare al massimo le procedure per realizzare l'opera nel più breve tempo possibile: obiettivo, il completamento entro il 2017. Per il gruppo guidato da Patrizio Bertelli si tratta di una conferma degli investimenti previsti in Valdarno: ad oggi, Prada ha a Terranuova e Montevarchi il suo cuore produttivo. Negli ultimi cinque anni ha investito oltre 100 milioni di euro e negli ultimi tre ha assunto 150 persone. Attualmente impiega 1700 addetti, più 1000 nell'indotto. Prevede di investire nei prossimi anni altri 88 milioni di euro, una parte dei quali saranno destinati alla realizzazione dell'Accademia di formazione, prevista a Montevarchi, nella sede dell'ex pastificio. 
Aggiornamenti
Più di una settimana fa
Ceccarelli: "Intesa che punta a più obiettivi"
"Il protocollo d'intesa che firmeremo nei prossimi giorni è la dimostrazione di quanto la Regione sia sensibile ai temi dell'occupazione e dello sviluppo economico". Così Vincenzo Ceccarelli, assessore regionale alle infrastrutture e i trasporti. "Grazie all'intesa raggiunta con Prada e gli enti locali, potremo raggiungere più di un obiettivo: innanzitutto daremo risposta ad una questione irrisolta e molto importante per il Valdarno, al momento in cui sarà finita la nuova Sr69, con la realizzazione della bretella che collegherà Ponte Mocarini al Casello autostradale. In più creeremo le condizioni per favorire investimenti e quindi creare nuova occupazione da parte di chi, come Prada e altre aziende, si è insediato nella zona o pensa di farlo"

Cronaca / Politica / Economia

 
comments powered by Disqus