05.07.2018  18:55

Bekaert, Giulia Mugnai: "Continuiamo la battaglia per chiedere il ritiro dei licenziamenti in tutte le sedi"

di Monica Campani
L'esito dell'incontro al Ministero è negativo. Il commento del sindaco di Figline Incisa Giulia Mugnai: "La vicenda, grazie all'impegno del Ministro Di Maio, diventa un caso nazionale"


Inflessibile la multinazionale Bekaert non intende fermare le procedure per la chiusura dello stabilimento figlinese. Il sindaco di Figline Incisa Giulia Mugnai.

"Purtoppo è ancora fortemente negativo l'incontro al Ministero perchè, questa volta, l'azienda c'era ma abbiamo trovato un muro davanti a noi. La Bekaert continua a sostenere la mancata volontà di ritirare i licenziamenti: una condizione che, per noi, continua a essere fondamentale, nell'ottica di poter trovare delle soluzioni future e garantire la tutela dei 318 dipendenti dello stabilimento di Figline. Importantissima, invece, la presenza del Ministro Di Maio, che ha dato un segno chiaro della rilevanza della questione a livello nazionale". 

"Da parte nostra continuamo a richiedere, con forza, il ritiro della procedura di licenziamento, anche perchè l'azienda si dice disponibile a trovare delle soluzioni. Certo, i 61 giorni rimasti al termine della procedura non sono sufficienti, quindi continuiamo la battaglia per chiedere il ritiro dei licenziamenti in tutte le sedi e con tutte le modalità possibili".

 

Cronaca / Politica / Economia

 
comments powered by Disqus
METEO & WEBCAM
OGGI
pioggia e schiarite
min: 19° * max: 29°
Q
DOMANI
nubi sparse
min: 17° * max: 31°
H
DOPODOMANI
poco nuvoloso
min: 18° * max: 30°
H