26.09.2018  16:09

Bekaert, Di Maio: "Cassa per cessazione nel Decreto emergenze. Possibili compratori ci sono"

di Glenda Venturini
Rispondendo ad una interrogazione del deputato Stefano Mugnai, il Ministro Di Maio ha ribadito che la "Cassa integrazione per cessazione sarà immediatamente efficace, appena pubblicato in Gazzetta". Ma non ha fissato una data. Mugnai: "Il 4 ottobre sarebbe tardi, il Governo agisca in fretta"


Il reintregro della Cassa integrazione per cessazione, indispensabile ormai nella vicenda Bekaert di Figline, sarà nel Decreto emergenze: lo ha ribadito oggi il Ministro Luigi Di Maio, che ha spiegato come la misura sarà immediatamente efficace, una volta pubblicata in Gazzetta. Il vicepremier non ha però fatto cenno ad una data precisa, per la pubblicazione. Di Maio ha parlato anche di possibili compratori per il sito figlinese. 

L'intervento del Ministro in risposta ad una interrogazione presentata dal deputato valdarnese di Forza Italia, Stefano Mugnai, che ha detto: "Lei, Ministro, ha preso tre impegni con quei lavoratori, quando è venuto in Valdarno: coinvolgere Pirelli, l'ex proprietario dello stabilimento; trovare alternative, possibili compratori per lo stabilimento; e riattivare la Cassa integrazione per cessazione. Quello stabilimento chiuderà il 3 ottobre e mancano solo otto giorni". 

Di Maio ha replicato: "Voglio prima di tutto ricordare l'episodio Bekaert, azienda che è venuta al Mise a dire che andava tutto bene fino a tre mesi prima di mandare lettere di licenziamento a tutti e andarsene in Romania, dopo che la Pirelli aveva dato a Bekaert questa azienda appena quattro anni fa. Una intera comunità è preoccupatissima". 

"Abbiamo provato - ha aggiunto il Ministro - e stiamo provando con tutte le nostre forze a coinvolgere il gruppo Pirelli nella vertenza. La priorità però è mettere in sicurezza le persone: la Cassa integrazione per cessazione, che non esiste più a causa del Jobs Act, la stiamo ricostituendo. È dentro al Decreto emergenze e dispiegherà effetti immediatamente, perché non appena andrà in Gazzetta sarà operativa". Di Maio non ha annunciato una data precisa, però, per la pubblicazione in Gazzetta.

"Questa Cassa per cessazione è legata alla reindustrializzazione del sito: e devo dire che questo stabilimento ha un futuro, secondo me, perché dai primi contatti che abbiamo avuto stiamo riscuotendo nel mercato un certo interessamento a quel sito. Non mi sbilancio sui soggetti perché sono in corso interlocuzioni, ma credo che i lavoratori potranno avere la Cassa inegrazione per cessazione, appena in vigore il Decreto, e spero che durerà il meno possibile perché vorrà dire che avremo reindustrializzato il sito". 

Insoddisfatto per le parole di Di Maio il deputato Stefano Mugnai, che ha replicato: "Chiedevo rassicurazioni precise, nella mia interrogazione: e cioè, che questo Decreto venga pubblicato in Gazzetta entro mercoledì prossimo 3 ottobre, data dei licenziamenti. Siccome lei ha assunto impegni precisi, mettendoci anche la faccia, glielo riconosco, tenga presente che il 4 ottobre quel Decreto non servirà più ai 318 lavoratori della Bekaert di Figline". 

Politica / Economia

 
comments powered by Disqus