01.12.2016  17:07

Bekaert: azienda, sindacati e istituzioni a confronto sull'attuazione dell'accordo. Confermati al momento gli investimenti

di Glenda Venturini
Al Ministero dello Sviluppo economico si è riunito il Tavolo tecnico sullo stabilimento di Figline. Confermati per il momento gli investimenti dell'accordo, mentre per le prospettive future il Tavolo tornerà a riunirsi a metà 2017


commenti

Data della notizia:  01.12.2016  17:07

Confermati per ora gli investimenti contenuti nell'accordo e quelli previsti nel Piano aziendale, con l'obiettivo di affrontare la questione futura in un nuovo incontro, dopo il primo semestre 2017. È questo l'esito dell'incontro che si è tenuto questa mattina a Roma, presso la sede del Ministero per lo Sviluppo economico, dedicato allo stabilimento figlinese di Bekaert, che lo ha rilevato da Pirelli.

A riunirsi, il Tavolo tecnico per il monitoraggio dello stato di avanzamento dell’accordo: presente l'azienda, che si è confrontata con la Regione Toscana, il Comune di Figline e Incisa, i sindacati e il coordinatore dell’Unità per la gestione delle imprese in crisi del Ministero, Gianpietro Castano, per la verifica sullo stato di attuazione degli accordi siglati lo scorso dicembre, ma anche per parlare delle prospettive dell'azienda dopo la scadenza degli impegni sui volumi produttivi garantiti da Pirelli, impeni che scadranno al 31 dicembre 2017. 

A questo proposito, appunto, la Bekaert ha confermato gli investimenti previsti sullo stabilimento per il 2017 e lo sviluppo delle nuove progettualità contenute nel relativo piano industriale. Il tavolo è stato aggiornato alla fine del primo semestre del 2017 per affrontare la questione relativa, invece, alle prospettive future.

“Continuiamo, insieme alle altre istituzioni, a monitorare l’accordo siglato nel febbraio 2014 da Bekaert al fine di ridurre l’impatto sociale della riorganizzazione avvenuta nello stabilimento e, in particolare, rileviamo gli importanti investimenti fatti negli ultimi anni dall’azienda - ha detto la sindaca di Figline e Incisa - chiediamo però che il tavolo tecnico presso il Ministero dello Sviluppo economico possa restare aperto per poter discutere, già nei primi mesi dell’anno, del piano industriale che dovrà condurre lo stabilimento di Figline oltre il 2017. Il sito produttivo di Bekaert è uno dei più importanti della vallata e l’attenzione deve restare massima per poter garantire un futuro allo stabilimento, salvaguardando i tanti lavoratori dell’azienda”.

Politica / Economia

 
comments powered by Disqus