22.01.2015  17:25

Binari 2 e 3 off-limits: presenti ancora barriere architettoniche alla stazione di Figline. Attesa per la realizzazione di due nuovi ascensori

di Eugenio Bini
Barriere architettoniche, la Regione ha assicurato il suo impegno per intervenire sulle stazioni dopo la campagna lanciata da un ragazzo disabile di Cerreto Guidi #vorreiprendereiltreno. A Figline è previsto un nuovo intervento, dopo la realizzazione della rampa di accesso al binario quattro, negli accordi tra Comune e Rfi: verranno realizzati due nuovi ascensori, ma le parti devono incontrarsi di nuovo. Per il momento i binari 2 e 3 sono off-limits.


La nuova rampa di accesso alla stazione di Figline
Nonostante i recenti interventi, le barriere architettoniche continuano ad essere presenti alla stazione di Figline. I binari 2 e 3 sono off-limits per chi ha problemi motori e lo saranno fino a quando non verranno realizzati i due nuovi ascensori.
Nelle scorse settimane il presidente Enrico Rossi e l’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli hanno ribadito il loro impegno per abbattere le barriere architettoniche nelle stazioni toscane.
 
Tanti volti noti della politica locale e nazionale hanno infatti aderito alla campagna #vorreiprendereiltreno: l’appello lanciato nei mesi scorsi dal 22enne Iacopo Melio, ragazzo di Cerreto Guidi, per abbattere le barriere architettoniche nelle stazioni costretto. La sua è una durissima battaglia personale visto che è costretto a muoversi sulla sedia a rotelle. E anche alla frequentatissima stazione di Figline il problema è pressante.
 
RFI ha investito 7 milioni di euro per la prima fase di lavori che ha previsto la realizzazione delle rampe di accesso – una in corrispondenza dell’attuale ingresso da piazza Caduti di Pian d’Albero (lato binario 4) e l’altra all’altezza dell’Istituto ISIS Vasari - per facilitare l’accesso degli studenti in stazione. Adesso mancano all’appello gli ascensori soprattutto per i binari due e tre che sono irraggiungibili in carrozzina.

“La seconda fase – assicurarono durante l’inaugurazione Rfi e Comune - prevede l’installazione di due ascensori, curata da RFI, posizionati sul primo e sul secondo marciapiede della stazione. Gestione e manutenzione saranno a cura del Comune. L’attivazione è prevista entro il 2015, compatibilmente con le risorse complessive disponibili”.

La stazione di Figline registra una frequenza media di 3.000 viaggiatori al giorno. Nelle prossime settimane, fanno sapere dal Comune, l’amministrazione incontrerà nuovamente Rfi per discutere proprio della realizzazione dei due nuovi ascensori. Un incontro necessario visto che sia la giunta che i responsabili di Rfi sono cambiati.
 

Cronaca

 
comments powered by Disqus