18.02.2015  09:21

Banca Etruria: Bankitalia contesta il conflitto d’interessi per Rosi

di Monica Campani
Nel decreto con cui si sono insediati i commissari Bankitalia contestano a Rosi il conflitto d’interessi per gli affidamenti ad aziende del Gruppo Castelnuovese


Il decreto firmato dal Ministro Padoan con cui si è insediata l’amministrazione straordinaria in Banca Etruria riporta contestazioni dirette anche a Lorenzo Rosi per gli affidamenti forniti dalla Banca a favore di aziende del Gruppo Castelnuovese, lo riporta il quotidiano “La Nazione”. Sempre secondo La Nazione l’affidamento per la capogruppo, secondo alcune indiscrezioni, sarebbe di 3,5 milioni, rinnovato di anno in anno, mentre con la galassia di società collegate (La Castelnuovese partecipa numerose società soprattutto in ambito immobiliare) si arriverebbe a addirittura a una ventina di milioni.
 
Lorenzo Rosi è stato presidente della Cooperativa La Castelnuovese fino al 20 Luglio 2014, mentre è stato membro del cda di Banca Etruria dal 2008, quindi promosso Vice Presidente e infine nominato Presidente dall’Aprile del 2014.  Tuttora è dipendente de La Castelnuovese.
 
L’ex Presidente di Castelnuovese e Banca Etruria che abbiamo cercato di contattare per il momento non parla, ma fonti a lui vicine garantiscono che tutte le operazioni sono state condotte in modo regolare.

Economia

 
comments powered by Disqus