09.09.2017  14:34

Atto vandalico alla Chiesa di San Niccolò a Ganghereto

di Monica Campani
Nella notte è apparsa una scritta sulla parete in pietra in via Toti. Le reazioni della consigliera regionale Valentina Vadi e della curatrice del Comitato Salviamo Ganghereto


commenti

Data della notizia:  09.09.2017  14:34

Atto vandalico contro la Chiesa di San Niccolò a Ganghereto di Terranuova. Sulla parete esterna in pietra, quella dove è l'abside, che ricade in via E. Toti, è apparsa una scritta di colore nero. Un danno grave per la Chiesa di origini medievali che è tra l'altro oggetto di lavori di restauro.

Grazie infatti al gruppo "Salviamo Ganghereto", all' Opificio delle pietre dure, al Comune di Terranuova, alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle province di Siena, Grosseto e Arezzo e alla Parrocchia di Santa maria di Terranuova è nato il progetto per il restauro del gruppo di terracotta composto da tre altorilievi raffiguranti la Madonna con Bambino tra i Santi Nicola di Bari e Pietro, collocato in una nicchia dietro l'altare maggiore. L'opera risale alla fine del '400 inizio '500 ed è attribuita ad Agnolo di Polo: Il tempo e l'umidità l'hanno danneggiata e il suo recupero è già iniziato.

Ed è proprio Paola Francioni, storica e curatrice del progetto e coordinatrice del Comitato "Salviamo Ganghereto", a commentare: "Dispiace sia perché colpisce un luogo sacro sia per tutto il lavoro fatto in questo anno per riuscire a portare avanti questo progetto di restauro". 

La parete sarà ripulita prima dalla inaugurazione della mostra della Confartigianato e CNA e della conferenza nel corso della quale si parlerà dello stato di avanzamento dei lavori.

Sull'atto vandalico è intervenuta anche la consigliera regionale Valentina Vadi: "Una vergogna inaudita che non trova parole adeguate ad esprimere la rabbia e il senso di impotenza che si provano di fronte ad atti di questa natura, che denotano il disprezzo per il patrimonio storico e culturale delle nostre comunità, la mancanza di senso civico e di rispetto verso luoghi significativi e di culto come la Chiesa di Ganghereto a Terranuova Bracciolini. Mi auguro che gli autori di questo gesto vengano individuati presto e che paghino di persona per il danno compiuto all'intera collettività".

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
Come fece Maximilen de Robespierre ad annullare la Costit...
Leonardo Matassoni
Diritto all'architettura
DEMOCRAZIA NATURALE QUESTIONE DI PESI … Di solito non si ...
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questa recensione andremo a recensire un...