04.03.2015  16:51

Assemblea partecipata sulla questione delle Poste. Decisa intanto una raccolta di firme

di Monica Campani
Sala del circolo sociale di Meleto piena per parlare della possibile chiusura di alcuni uffici postali decisa da Poste Italiane. Incontro nella mattina in Regione. Decisa, intanto, una raccolta di firme. Il sindaco di Pergine ha già presentato il ricorso al Tar


Sala del circolo sociale di Meleto piena di persone: 150 circa quelle che hanno partecipato all'incontro con l'amministrazione comunale e Uncem Toscana per parlare della ventilata chiusura degli uffici postali da parte di Poste Italiane.

Il Sindaco Leonardo Degli Innocenti, il Vice Sindaco Filippo Boni e il Presidente Uncem Oreste Giurlani hanno fatto il punto della situazione sull' attività che l'amministrazione comunale di Cavriglia in questo mese ha portato e sta portando avanti anche in collaborazione con gli altri Comuni della Toscana colpiti dallo stesso provvedimento. Lo scopo è quello di scongiurare la chiusura.

Nel corso della serata è stata annunciata una raccolta di firme che partirà a breve. Nella mattina invece il sindaco si è recato in Regione per incontrare i legali di Uncem e Anci per comprendere e decidere tempi e modalità del ricorso al Tar. Erano presenti anche i sindaci di Pergine e Bucine: come quello di Meleto, infatti, anche gli uffici di Pieve a Presciano e Mercatale rischiano di chiudere.

Intanto il sindaco di Pergine Simona Neri ha già presentato ricorso al Tar, il tribunale amministrativo regionale. Per questo la giunta con una delibera ha affidato l'incarico all'avvocato Gabriele Melani di Firenze.

 

Politica

 
comments powered by Disqus