03.09.2012  11:41

Aquila: pareggio amaro, ma è un giorno di festa

di Andrea Tani
Rossoblù in vantaggio con Melzi dopo 22 secondi, a quattro minuti dalla fine il pari della Virtus Leona con Giustelli che beffa i mille spettatori del Brilli Peri. La squadra si presenta in piazza XX settembre.


commenti

Data della notizia:  03.09.2012  11:41

Appena 22 secondi per passare in vantaggio, venti minuti di strapotere calcistico e poi un calo - fisico prima che tecnico - graduale, con la Virtus Leona che intanto prendeva fiducia e a quattro minuti dalla fine gela i mille del Brilli Peri con il gol di Giustelli che vale l’1 a 1 finale. Finisce in parità il match dell’esordio assoluto dell’Aquila Montevarchi 1902 valido per il primo turno di Coppa Toscana di Seconda categoria. L’amarezza del risultato non basta a fermare la festa.

Le squadre del settore giovanile, i trenta soci fondatori e tutto lo staff del nuovo club del calcio montevarchino sfilano al centro del prato prima dell’inizio della gara, accompagnati dal volo di un’aquila - vera e ammaestrata - presa a nolo per l’occasione.

Fischio d’inizio, un paio di scambi, un lungo lancio che smarca Melzi davanti al portiere ospite Francini e il bomber tornato in rossoblù può subito esultare sotto la Curva Sud. Poi è un assedio dell’Aquila, calci d’angolo e occasioni una dietro l’altra. Le più invitanti sull’asse Cuccoli-Melzi al 10° e con Nofri 8autore di un’ottima prestazione) che al 14° ci prova dal limite dell’area. Al 20° la palla esce dalla metà campo levanese con Bartoli che sfida Senesi dai 25 metri. Si continua senza grossi sussulti fino al rientro negli spogliatoi.

Botta e risposta tra i due portieri in avvio di secondo tempo: al 2° l’aquilotto Rabatti impegna Francini a una gran deviazione in tuffo su un pallone girato al volo di testa sul secondo palo, un minuto più tardi è Senesi a mettersi in evidenza su Giustelli lanciato solo davanti alla porta.
L’Aquila sembra accusare il carico della preparazione sulle gambe, i ritmi si abbassano e la Virtus Leona esce fuori con più coraggio. La partita si fa piuttosto noiosa nella seconda frazione di gara, con i padroni di casa che sembrano non trovare le forze per chiudere la contesa e gli ospiti che comunque non riescono a trovare spazi. Al 41° Serboli mette al centro dell’area un pallone perfetto per il taglio di Giustelli che anticipa il diretto difensore e sorprende di testa il portiere rossoblù: è 1-1, esultano i tanti tifosi levanesi arrivati al Brilli Peri. L’ultimo assalto dell’Aquila non porta frutti, finisce la partita.

 Non è il risultato che i tifosi si aspettavano, ma è un giorno di festa : in piazza XX settembre si sposta la carovana rossoblù per la presentazione ufficiale della nuova società. Si comincia con i ragazzi del settore giovanile e i loro allenatori. Un breve intermezzo per ospitare un’altra importante realtà dello sport cittadino come il Volley Arno, che porta sul palco le ragazze della rinnovata prima squadra in preparazione per il prossimo campionato di Serie C. Ed è quindi il turno dell’Aquila al completo, introdotta da tutti i nuovi dirigenti e salutata da un buon gruppo di tifosi rimasti in attesa nonostante la pioggia.

Domenica prossima si comincia a fare sul serio con la prima giornata di campionato. Aquila ancora al Brilli Peri, ospite la Sulpizia.
 

Sport

 
comments powered by Disqus
Julian Carax
Un.Dici
E chi l’avrebbe mai detto che una squadra canadese (l’uni...
Roberto Riviello
Controcorrente
Per capire la storia e soprattutto l’anima (che i l...