23.03.2021  15:53

Covid-19, aperto il centro vaccinale: 150 le somministrazioni al giorno

di Martina Giardi
Apre oggi il centro vaccinale a Loro Ciuffenna. Questa settimana sarà attivo per le categorie previste dal piano nazionale, il martedì e il mercoledì, con 150 vaccinati ogni giorno

commenti

Leggi gli Speciali:  Covid-19: tutte le informazioni

Data della notizia:  23.03.2021  15:53

Aperto il centro vaccinale nell’auditorium di Loro Ciuffenna. Saranno 150 le persone al giorno che riceveranno il vaccino il martedì e il giovedì. A fine settimana, in base alle disponibilità dei vaccini Astra Zeneca, saranno programmati i successivi giorni di apertura.

Il Sindaco Moreno Botti a proposito della messa a disposizione dell'auditorium di Loro: " Una giornata importante. Se vogliamo uscire da questa pandemia, dobbiamo uscirne con i vaccini. Quando ci è stato chiesto, a Loro Ciuffenna, di mettere a disposizione un locale per un punto vaccinale, noi abbiamo messo a disposizione il nostro auditorium, che è uno dei salotti buoni di Loro Ciuffenna; quindi credo che oggi diamo il via a una cosa importante e credo che per tutta la vallata possa essere un punto di speranza. Abbiamo messo a disposizione questo locale, come comunità, per le persone che ne potranno avere bisogno come centro vaccinale " 

Il Dottor Fernando Cantoro responsabile delle cure primarie, Zona Distretto Valdarno; riguardo alla potenzialità del numero di vaccini e le prime organizzazioni:  "Questo è un nuovo centro vaccinale che si inaugura oggi ed ha una potenzialità di circa 250- 300 al giorno con la possibilità di vaccinare circa duemila persone a settimana. Queste le cifre, naturalmente, vaccinando mattina e pomeriggio. Per il momento somministriamo solo il pomeriggio in attesa che ci sia la disponibilità di vaccini per operare anche la mattina e raggiungere questa potenzialità". Riguardo all'arrivo di Johnson & Jonhson afferma "Speriamo che arrivi anche qui, intanto manteniamo l'attività vaccinale anche sul centro di Montevarchi; quello ha una potenzialità di un centinaio di vaccini al giorno e quindi 600/700 a settimana. Si pensava di continuare con le categorie fragili a Montevarchi e predisporre il centro di Loro per le categorie tra i 70 e gli 80 anni, per gli anziani, il personale scolastico che non è ancora terminato (anche se siamo a buon punto), le forze dell'ardine, gli uffici giudiziari".  

Riguardo alla titubanza nei confronti di Astrazeneca e i "soggetti in panchina": "C'è qualche remota remora nei confronti di Astrazeneca ma le liste sono piene, le agende sono piene. Oggi manca qualcuno ma si stanno chiamando i soggetti della panchina, quelli in lista d'attesa, e si dovrebbe raggiungere la potenzialità massima di questo pomeriggio che sono 150 vaccinazioni. Sono 100/130 i prenotati sia di oggi che di domani. Ne mancherebbero 23 che stanno per essere chiamati in panchina oggi e 14 domani. Possiamo dire 130 già prenotati. "

Laura Gambassi, dirigente infermieristica della Zona Distretto Valdarno; sull'organizzazione interna dell'auditorium adibito a centro vaccinale -"La vaccinazione è un percorso e come tale lo abbiamo organizzato . La struttura si presta molto bene. Si accede alla struttura attraverso una pedana coperta, si trova un'accettazione, un'accoglienza con personale Oss che fornisce tutte le informazioni relative alla documentazione da presentare. Alcune persone la scaricano direttamente dal sito, altre invece arrivano senza la documentazione, quindi gli viene fornita e viene compilata con l'aiuto del personale. Preparata la documentazione, abbiamo predisposto una sala d'attesa prevaccinazione dove le persone attendono il proprio turno; poi, una volta chiamate, vanno nel box del medico. Ci sono due box, dove il medico effettua l'anamnesi e da il consenso alla vaccinazione. Dal consenso alla vaccinazione si passa al box della somministrazione. Qui, la somministrazione viene fatta da personale infermieristico e dopo la somministrazione, la persona viene accompagnata nella sala post vaccinazione. Come per ogni vaccino è previsto un periodo di osservazione. Il periodo di osservazione è di solito di 15 minuti. Il medico può decidere di estenderlo a 30 minuti in particolari situazioni. Passati 15 minuti la persona può uscire. Noi della Asl ci teniamo a ringraziare l'amministrazione comunale e la protezione civile che hanno messo a disposizione questa possibilità. Il sindaco in particolar modo si è adoperato perché tutto questo potesse essere realizzato". 

 

Sociale

 
comments powered by Disqus