13.11.2014  15:24

Anche il Coordinatore di Sel Valdarno Francesco Tozzi sposa la protesta dei pendolari

di Glenda Venturini
Tozzi, anche lui pendolare per anni, appoggia la richiesta lanciata dal Comitato dei Pendolari del Valdarno contro il 'dirottamento' dalla Direttissima alla Lenta. "Sarebbe l'ennesima sconfitta per il territorio". Il tema sarà portato in discussione nei Consigli comunali


Anche il Coordinatore di Sel del Valdarno aretino, Francesco Tozzi, si schiera a fiando dei pendolari nella battaglia contro i dirottamenti sulla Lenta. "Condivido e sostengo con convinzione l’appello lanciato dal Comitato Pendolari del Valdarno, poiché per esperienza diretta conosco molto bene le preoccupazioni che si stanno sollevando".

"Pur rappresentando una piccola forza politica, intendo esprimere la vicinanza di tutta Sel a coloro che per motivi di studio o di lavoro usufruiscono ogni giorno del servizio ferroviario. Il dirottamento dei convogli sulla cosiddetta linea lenta equivarrebbe all’ennesima sconfitta per i cittadini valdarnesi in favore dell’Alta Velocità e delle grandi tratte". 

"Certo è che se le voci in circolazione dovessero risultare senza fondamento, e me lo auguro, il problema gravoso e insostenibile di ritardi, disservizi e scarsa manutenzione potrebbe persistere. Per questo - conclude Tozzi - ci faremo portavoce dei disagi dei pendolari nei consigli comunali della vallata in cui siamo presenti, chiedendo alle amministrazioni locali di sollecitare a Giunta Regionale, Trenitalia e RFI investimenti ed efficientamenti per il trasporto pubblico su rotaia". 

Cronaca

 
comments powered by Disqus