27.01.2014  20:00

Anatomia patologica, Carbini: "Chiediamo una presa di posizione netta e risoluta di tutte le amministrazioni"

di Monica Campani
Dopo l'allarme lanciato da Bruno Pacini, funzione pubblica della Cgil Arezzo, sul trasferimento di Anatomia patologica dalla Gruccia al San Donato intervengono le varie forze politiche. Francesco Carbini dei Riformisti di San Giovanni chiede al sindaco, in qualità di presidente della conferenza dei sindaci, una spiegazione e chiarimenti. "L'anatomia patologica non si muove"


commenti

Data della notizia:  27.01.2014  20:00

La notizia, ventilata e paventata dal 2011, adesso sembra trovare una concretizzazione e a portarla alla luce è stato Bruno Pacini della funzione pubbluca Cgil di Arezzo: l'Anatomia patologica il primo marzo verrà trasferita dall'ospedale della Gruccia al San Donato di Arezzo. Il consigliere Bucci ha già annunciato una mozione in consiglio comunale a Montevarchi, il collega di San GIovanni Francesco Carbini, capogruppo dei Riformisti, interviene chiedendo chiarimenti e prese di posizione al sindaco Maurizio Viligiardi anche in qualità di presidente della conferenza dei sindaci.

"Il trasferimento dal primo marzo dell’Anatomia Patologia dall’Ospedale della Gruccia al San Donato di Arezzo rappresenta un incomprensibile ed ingiustificabile indebolimento della struttura Valdarnese - afferma Carbini -  L’Anatomia Patologica riveste una importanza fondamentale nella diagnostica e nella prevenzione e il suo trasferimento ad Arezzo indebolisce di fatto anche tutta la struttura chirurgica che non potrà più avvalersi di analisi in tempo reale riducendo di fatto il livello e la qualità degli interventi stessi. Questo trasferimento non può e non deve avere giustificazioni unicamente economiche e logistiche in quanto l’Anatomia Patologia deve essere un servizio di prossimità per un servizio chirurgico efficiente oltre ad un riferimento per tutte le attività di prevenzione".

Francesco Carbini si rivolge direttamente al sindaco di San Giovanni Maurizio Viligiardi anche in qualità di presidente della conferenza dei sindaci.

"Crediamo che il nostro Sindaco debba urgentemente delle spiegazioni alla nostra città e al territorio essendo il presidente della conferenza dei sindaci. In particolare chiediamo che il Sindaco di San Giovanni si impegni a : una presa di posizione netta e risoluta di tutte le amministrazioni del Valdarno al riguardo: l’anatomia patologica non si muove; convocare in sede di conferenza dei capigruppo i responsabili della Asl8; mettere all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale una presa di posizione da parte della città di San Giovanni Valdarno".

"Chiediamo inoltre al Sindaco di San Giovanni Valdarno in qualità di presidente della conferenza dei sindaci se questo trasferimento era stato comunicato e giustificato da parte della Asl e come mai non si è proceduto ad intervenire preventivamente su questa decisione. È incomprensibile come il nostro territorio possa perdere questo servizio fondamentale, senza considerare anche gli enormi sforzi che i cittadini, attraverso associazioni e donazioni, hanno sostenuto da sempre per potenziare le strutture di diagnostica e di terapia".


 

Politica

 
comments powered by Disqus
Roberto Riviello
Controcorrente
Il fatto che Sting e sua moglie Trudy abbiano ottenuto la...
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Julian Carax
Un.Dici
Classico scorcio della Monument ValleySapevo che non sare...