19.03.2013  17:39

Allerta meteo prolungata fino alle 8 di giovedì mattina, in arrivo piogge e temporali

di Glenda Venturini
Viene prolungata fino alle ore 8 di giovedì mattina l’allerta meteo, di criticità moderata, in tutta la Regione Toscana. Lo comunica la Sala operativa unificata della Protezione civile. Intanto la Provincia di Arezzo fa il punto sulle principali frane: ancora chiuse le provinciali di Botriolo, Santa Lucia e Montegonzi


È stata prolungata fino alle ore 8 di giovedì 21 marzo l’allerta meteo, di criticità moderata, in tutta la Regione Toscana: lo ha deciso la Sala operativa unificata della Protezione civile regionale, alla luce delle previsioni meteo che parlano di nuove piogge e temporali in arrivo.

L’allerta riguarda la parte centro meridionale del territorio regionale, compresa la provincia di Arezzo e il Valdarno. Dalle 10 di mercoledì 20 marzo fino alle ore 8 di giovedì, sulla parte centro-sud della regione, sono previste precipitazioni diffuse, anche temporalesche a partire dal pomeriggio.

Mentre dunque si attende un ulteriore peggioramento meteo, intanto la Provincia di Arezzo fa il punto della situazione sul fronte delle frane. Sono tre ancora le strade chiuse in Valdarno: la Provinciale 8 di Botriolo, nel comune di Castelfranco; la Provinciale 12 di Santa Lucia, a San Giovanni; e la Provinciale 15 di Montegonzi, nel comune di Cavriglia.

Sul Botriolo l'intervento di messa in sicurezza è iniziato, con lavori in regime di Somma Urgenza: i tecnici ed il personale oltre la ditta incaricata dei lavori sono all'opera per risolvere il problema nei tempi più ristretti possibili, anche con la parziale riapertura della carreggiata con senso unico alternato.

Sulla strada di Santa Lucia, l'intervento è iniziato e proseguirà nei prossimi giorni, con il ripristino della carreggiata, la realizzazione di alcuni attraversamenti occlusi e una nuova regimazione delle acque. Si prevede la riapertura al transito, tempo permettendo, in tre o quattro giorni.

A Montegonzi, l'intervento è iniziato e proseguirà nei prossimi giorni, con il ripristino della carreggiata, la ripulitura del materiale venuto da monte, quasi 5mila metri cubi di terra. Seguirà la realizzazione di una nuova regimazione delle acque. La riapertura al transito, tempo permettendo, avverrà tra 12-15 giorni.

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
Le immagini che abbiamo visto recentemente di ragazzi e r...
Julian Carax
Un.Dici
Diego Armando Maradona.L’esigenza di scriverne — esercizi...