05.11.2016  12:13

Al rinnovato Parco delle Lastre il ricordo delle vittime dell'alluvione. Il sindaco: "Questa tragedia non cada nel dimenticatoio"

di Glenda Venturini
Inaugurato il nuovo Parco delle Lastre, che conserva la memoria della tragedia del 1966. Il sindaco Cristiano Benucci depone una corona d'alloro insieme ai parenti delle vittime dell'alluvione. E promette: "Questo parco sarà memoria storica di una delle pagine più dure della storia di Reggello"


Piove, in questo sabato 5 novembre alle Lastre: e il ricordo di quei giorni di novembre di cinquanta anni fa è ancora più forte, soprattutto nelle menti di chi, quella tragedia, l'ha vissuta. Alla commemorazione ufficiale, nel rinnovato Parco delle Lastre di Reggello, ci sono i parenti e gli amici delle sette persone che la piena del Resco portò via, nel 1966. Ed è a loro che il sindaco di Reggello, Cristiano Benucci, dedica il suo discorso, dopo aver letto un passo del libro “La tragedia delle Lastre”, di Gabryela Dancygier.

 

 

"Quella tragedia fu, per Reggello, la più grave, una delle pagine di storia più tristi dopo il passaggio del fronte - ha ricordato Cristiano Benucci - un intero borgo fu trascinato via, sette persone morirono, anzi quasi otto, contando anche quel bambino mai nato che morì nel grembo di sua madre. Non possiamo dimenticare questo enorme prezzo pagato dalla comunità reggellese. Una comunità che in quei momenti fu capace di superare ogni divisione per affrontare tutti insieme il dramma. Il ricordo non può cadere nel dimenticatoio: per troppi anni, fuori da Reggello, questa tragedia è stata poco conosciuta, nel contesto di quello che fu l'alluvione a Firenze e in Toscana. Oggi questa vicenda è tornata ad avere dignità nelle celebrazioni ufficiali, e dovrà essere così ancora". 

 

 

Dentro al rinnovato Parco delle Lastre, che ora ospita spazi gioco e percorsi attrezzati, c'è la lapide posta dal comune di Reggello in memoria delle vittime. Qui viene deposta una corona d'alloro: "Simbolo di questa tragedia, il Parco rimarrà memoria storia", afferma il sindaco. Ci sono anche gli assessori, i consiglieri comunali, il parlamentare Lorenzo Becattini, insieme alle famiglie che furono colpite dall'alluvione, il giornalista Sandro Bennucci, e Gabryela Dancygier autrice della pubblicazione “La tragedia delle Lastre”, i membri degli uffici comunali che in questi giorni hanno lavorato per terminare i lavori al Parco. 

 

Infine la cerimonia si è spostata nella sala consiliare per un Consiglio Comunale straordinario in seduta aperta per commemorare il 50° anniversario dell’alluvione, con numerosi interventi in memoria di quello che fu il dramma di Reggello del 1966. Sempre nel Palazzo Comunale, è stata inaugurata anche la mostra fotografica “La tragedia delle Lastre” a cura di Leopoldo Morandi e Gabryela Dancygier.

 

 

Cronaca / Cultura

 
comments powered by Disqus