08.09.2019  15:20

Aicsef Valdarno: inaugurazione del campo. Il connubio perfetto tra uomo, cane e natura

di Monica Campani
L'associazione italiana cinofilia sport e fitness, ha inaugurato il campo di educazione e socializzazione cinofila alla Penna. Presente il sindaco di Terranuova Sergio Chienni, l'assessore Luca Trabucco e il commissario straordinario del Comitato provinciale di Arezzo, Marco Peruzzi


Aicsef Valdarno, l'associazione italiana cinofilia, sport e fitness, affiliata Csen, ha inaugurato il campo di addestramento e socializzazione. Un ettaro di terreno, in località Piansalipano, alla Penna nel comune di Terrnuova, di cui 7.000 metri quadrati recintati, 170 soci, attività di agility non agonistica e pet terapia, in maniera particolare nelle case di riposo: dati importanti per una realtà nata un anno fa dalla volontà di nove persone e che può avvalersi delle competenze e della professionalità dell'educatore cinofilo Sergio Piccioli.

Al taglio del nastro il sindaco di Terranuova, Sergio Chienni, l'assessore Luca Trabucco e il presidente di Aicsef Valdarno, Alessandro Berti.

Mesi di lavori realizzati dai soci, impegno e costanza ma soprattutto tanto amore per gli animali e la natura hanno permesso all'associazione di realizzare il sogno di tutti i compenenti: avere a disposizione un'area adatta alle attività, immersa nella natura, a due passi dalle Balze, sicura perchè recintata e in grado di offrire momenti di svago, di aggregazione e di educazione cinofila.

 

E lo stesso sindaco di Terranuova, Sergio Chienni, ha sottolineato l'importanza dell'associazione per il territorio: un presenza importante che ha riqualificato il luogo e che offre occasioni di aggregazione nel rispetto della natura e degli animali.

 

Il presidente di Aicsef Valdarno, Alessandro Berti

 

Sergio Piccioli, educatore cinofilo

 

 

Cronaca

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
Chi avrebbe mai pensato che una statua raffigurante Gabri...