20.05.2020  13:13

Giornata della Biodiversità, un ciclo di videoconferenze sull'olio extravergine

di Matteo Mazzierli
Un tema, quello della biodiversità, che interessa e coinvolge il Comune di Bucine impegnato da tempo nel progetto Olionostrum. Previsto un ciclo di videoconferenze


commenti

Data della notizia:  20.05.2020  13:13

Il 22 maggio sarà la Giornata Mondiale della Biodiversità, un tema importante per il Comune di Bucine e per il progetto Olionostrum di cui è capofila. Quest'anno la valorizzazione della biodiversità sarà affrontata tramite un ciclo di incontri in videoconferenza data l'emergenza Covid.

"Un giorno importante per ricordare la necessità di salvaguardare la straordinaria ricchezza costituita da tutte le specie viventi sulla Terra - scrive l'amministrazione - Ciascuna specie, poco importa se piccola o grande, riveste e svolge un ruolo specifico nell’ecosistema in cui vive e proprio in virtù del suo ruolo aiuta l’ecosistema a mantenere i suoi equilibri vitali. Anche una specie che non è a rischio su scala mondiale può avere un ruolo essenziale su scala locale."

"Un tema quello della biodiversità che coinvolge direttamente ognuno di noi, ma soprattutto la biodiversità è un'eredità per le generazioni future - continua l'amministrazione - quest'anno come Comune di Bucine, nonché capofila del Progetto Olionostrum, avevamo programmato, in occasione della giornata mondiale della biodiversità,  insieme al CNR IBE di Firenze, alle scuole di Bucine ed Ambra e all'Associazione per la Valdambra, di piantare, nel campo di collezione della biodiversità, gli ultimi esemplari di olivo autoctoni individuati da Graziano Sani e Paolo Pestelli e già riprodotti in vivaio. Non lo potremo fare a causa dell'emergenza sanitaria, ma lo faremo sicuramente nel mese di Settembre, con un evento aperto a tutti."

"Intanto la prossima settimana mercoledì 27 maggio alle ore 15.00 sulla piattaforma Google Meet - conclude il Comune - con l'ANAPOO (Associazione Nazionale Assaggiatori Professionisti Olio di Oliva) ed il CNR Ibe di Firenze Graziano Sani e Paolo Pestelli si parlerà del progetto Olionostrum e della biodiversità olivicola. Per informazione e iscrizioni scrivere a info@anapoo.it (vedere volantino ANAPOO)"

Cultura

 
comments powered by Disqus
Alessio Bigini
Alessio Bigini Software/Electro Lab
Ciao a tutti, in questo articolo andremo a recensire un n...
Roberto Riviello
Controcorrente
Quando ci provò Berlusconi, a ipotizzare la costruzione d...
Julian Carax
Un.Dici
È vero, per quanto possiamo indignarci, a noi uomini bian...